Tempo di lettura: 2 minuti

Fidenza, Parma. Si “incammina” la prima edizione del Francigena Fidenza Festival, dal 16 al 19 settembre, un evento internazionale dedicato alla Via Francigena e ai Cammini d’Italia e d’Europa. Il Festival è organizzato dal Comune di Fidenza con la collaborazione di Terre di mezzo Editore e di AEVF-Associazione Europea delle Vie Francigene.

L’obiettivo del Festival è di promuovere la conoscenza dell’intero percorso della Via Francigena nella sua dimensione internazionale, geografica e culturale, ma anche di valorizzare i luoghi francigeni della città e lungo l’asse regionale della Via, favorendone una sempre maggiore fruizione. Inoltre il Francigena Fidenza Festival si propone come momento di riflessione sul turismo sostenibile sia a livello nazionale sia internazionale, e sul suo ruolo di volàno economico per i territori.

Tre giorni di evento e un pre-Festival giovedì 16, con un ricco calendario di appuntamenti con storici, personalità del mondo dell’arte, camminatori famosi e giornalisti, oltre a mostre, escursioni e visite guidate per scoprire il territorio e le sue ricchezze storiche, culturali e enogastronomiche. E, ancora, concerti e momenti dedicati alle istituzioni.
Perché Fidenza? Esattamente al centro della Via Francigena, 3.200 chilometri da Canterbury a Roma e a Santa Maria di Leuca, il Festival nasce proprio a Fidenza come punto di arrivo di una serie di azioni che configurano la città come “capitale culturale” della Via Francigena: una centralità che è quasi una vocazione.

Qui nel 2001 è stata fondata e ha sede l’Associazione Europea delle Vie Francigene, réseau porteur del Consiglio d’Europa dal 2007, e da qui si è avviata nel 2015 la candidatura della Via a “patrimonio dell’umanità” dell’UNESCO.

Ma, soprattutto, il prossimo anno a Fidenza saranno aperti i primi spazi restaurati del grandioso complesso degli ex-Gesuiti destinato a diventare un Centro di cultura europeo punto di riferimento per i giovani e per gli studi sui Cammini intitolato a Sigerico, il vescovo di Canterbury che nel 990 si recò a Roma per ricevere dalle mani del papa il pallio arcivescovile, e che durante il suo viaggio di ritorno annotò le 79 tappe -tra Roma e l’Inghilterra- di quella che oggi per noi è La Via Francigena.

Uno straordinario itinerario tra città d’arte, pievi medievali, strade romane, borghi inaspettati e anche tratti di paesaggio ancora selvaggio.

Il Francigena Fidenza Festival si svolgerà nel massimo della sicurezza e nel rispetto delle misure anti-Covid. Per partecipare agli incontri e ai diversi momenti del Festival è necessaria la prenotazione sul sito www.francigenafidenzafestival.it; in linea con le attuali normative sugli eventi l’accesso sarà possibile solo a chi è in possesso di Certificazione verde Covid-19 (Green pass). Molti incontri saranno trasmessi anche online sul sito e sulla pagina Facebook dedicata.

Gli eventi sono gratuiti, salvo dove espressamente indicato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome