Tempo di lettura: 3 minuti

Isola Dovarese, Cremona. L’appuntamento con il circuito della “Via Lattea” organizzata dal FAI è per domenica 14 giugno con il circuito ciclo-pedonale “Le terre dei Gonzaga a Isola Dovarese e il Parco Oglio Sud”.

Il progetto ideato e organizzato dal FAI, Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con EXPO 2015, per promuovere e valorizzare l’agricoltura lombarda. Itinerari a tappe, tutti nel calendario di eventi Expo in città, da fare a piedi o in bicicletta, con attività e proposte per tutte le età, che si snodano in aree di grande interesse paesaggistico e culturale.Le terre dei Gonzaga - FAI Via Lattea 2014

Il suggestivo circuito in programma domenica 14 giugno, dalle ore 9.30 alle 18.30, si snoderà tra cascine, stalle, parchi, ville settecentesche e il fiume Oglio. Lungo il percorso sarà possibile ristorarsi presso gli agriturismi, che per l’occasione proporranno anche interessanti attività didattiche, visitare splendide chiese con affreschi quattrocenteschi, ammirare magnifici scorci e persino effettuare un’emozionante discesa in gommone lungo il fiume Oglio.Copia di IMG_0764

L’itinerario avrà inizio da piazza Matteotti a Isola Dovarese, feudo gonzaghesco dal 1414: qui, fino a esaurimento, sarà possibile noleggiare alcune biciclette a fronte di un contributo minimo di 10 €, si potranno inoltre visitare le prigioni, la parrocchiale con la Madonna “del gatto” di A. Melone, l’Ecce Homo di B. Campi e la barocca Chiesa di San Giuseppe, con partenze visite guidate ore 10.30 – 11.30 – 14.30 – 15.30 a cura della Pro Loco di Isola Dovarese. Inoltre è possibile ristorarsi e acquistare prodotti tipici al Caffè La Crepa con uno sconto del 10% riservato ai partecipanti di Via Lattea o ancora pranzare con il menù degustazione a 15 € presso Palazzo Quaranta.Le terre dei Gonzaga - FAI Via Lattea 2014

Il percorso proseguirà verso Cascina Concessione, sede dell’Associazione Ecomuseo Isola, che ospiterà per l’intera giornata un mercato di prodotti agricoli e proporrà degustazioni di prodotti locali e interessanti incontri con gli agricoltori. L’itibìnerario si snoda tra cascinali, argine e le campagne con tappe alle cascine e agriturismo, ove sarà possibile partecipare ad attività didattiche o assistere alla mungitura. Poi la chiesa di Santa Maria a Monticelli Ripa d’Oglio, che conserva interessanti affreschi del Quattrocento ora in restauro. L’itinerario continuerà verso Villarocca, centro abitato reso affascinante dalla settecentesca e decadente Villa Fraganeschi circondata da un bellissimo parco, con sosta all’Agriturismo Le Puleselle, dove sarà possibile vedere pavoni, anatre, galline in libertà- A Ostiano si potranno effettuare visite guidate al Castello Gonzaga, impreziosito da un teatro ottocentesco, dalla parrocchiale di San Michele Arcangelo e da una sinagoga nella corte, mentre la visita alla Cascina Mezzulli permetterà di scoprire la vita dei tanti animali.Le terre dei Gonzaga - FAI Via Lattea 2014

Invece ai più coraggiosi la possibilità di effettuare, fino a esaurimento posti, un’emozionante discesa del fiume Oglio in gommone con partenze alle ore 11 e alle 15, per cui è richiesto un contributo di 10 € e la prenotazione obbligatoria sul sito www.faiprenotazioni.it. Finale di percorso in relax all’Argine Gambara a Volongo, dove ci sono aree picnic attrezzate in cui si potrà sostare, e alle due cascine di via Caselle, in cui sarà possibile assistere, a partire dalle ore 14, alla mungitura tradizionale.
La Via Lattea continuerà nei mesi estivi con 5 interessanti circuiti ciclo-pedonali, in programma.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *