Leno (Brescia) – Il nostro stato di salute non è determinato solamente dalla nostra condizione mentale ma anche dai nostri centri energetici, quelli che la filosofia orientale definisce i chakra, “organi” spirituali che governano il flusso di energia nel nostro corpo, influenzando la vitalità, la prospettiva generale sulla vita e la nostra crescita spirituale.

Quando i flussi naturali di energia si bloccano si può creare stagnazione, depressione e perdita di vitalità. E così può capitare di lasciarsi prendere da nervosismo, stanchezza, ira, agitazione, senza riuscire a cogliere gli innumerevoli aspetti positivi che la vita ogni giorno ci offre. Per superare questa condizione è necessario riequilibrare le nostre energie, che risiedono in tutto il nostro corpo: dal bacino, al cervello, alla colonna vertebrale.

Per questo motivo, Fondazione Dominato Leonense propone una rassegna di due incontri dal titolo “Vie di equilibrio e benessere”. Gli incontri, che si terranno domenica 13 e 20 maggio dalle 15.00 alle 17.00 in Villa Badia a Leno, saranno appuntamenti teorico-pratici condotti da Adam Saini, operatore olistico specializzato nelle pratiche orientali, ed avranno l’obiettivo di accompagnare i partecipanti nella ricerca e conoscenza del proprio equilibrio energetico globale.

Domenica 13 maggio l’appuntamento sarà dedicato al “Riequilibrio della colonna vertebrale”: lungo di essa infatti si trovano molti dei principali plessi di energia vitale. Nella filosofia dello yoga la colonna vertebrale svolge un ruolo molto importante in quanto in essa corre in filo che unisce la terra e il cielo, unendo lo stato materiale e quello spirituale. Mediante la pratica dello Hata Yoga, i partecipanti potranno rilassare e liberare da rigidità una delle parti più sensibili del nostro corpo, attraversata da numerosissimi fasci nervosi che collegano gli organi vitali al cervello.

Nell’incontro di domenica 20 maggio, dal titolo “Riequilibrio del bacino: radicamento e contatto con la terra”, potremo conoscere la rilevanza del bacino e dei punti energetici della parte bassa del corpo, dove risiede il radicamento e il contatto tra la terra e il nostro corpo. Mediante esercizi e posizioni scopriremo come un bacino allineato è la chiave per un buon equilibrio scheletrico: esso è infatti responsabile dell’appoggio per la parte superiore del corpo, ma anche del trasferimento di peso che attraverso il femore si dirige verso le ginocchia, caviglie e piedi.

Un calendario di incontri in cui poter ritrovare noi stessi nel qui e ora. Ai partecipanti è richiesto un tappetino per gli esercizi e un abbigliamento comodo. La prenotazione è obbligatoria in quanto i posti sono limitati.

Gli incontri sono ad offerta libera e i ricavato sarà devoluto al sostegno delle attività della Libera Università dei Santi Benedetto e Scolastica.