Tempo di lettura: 2 minuti

Manerbio (Brescia) – L’Associazione di Promozione Sociale Brainstorm organizza un viaggio a Vicenza, città italiana divenuta famosa per i numerosi esempi di ville venete, tra cui la celebre e suggestiva villa, “La Rotonda”, edificio palladiano dichiarato dal 1994 sito patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Vicenza affascina per l’aristocrazia delle sue forme architettoniche e le sue armoniose proporzioni. Fondata tra l’XI e il VII sec a.C., la storia della città è principalmente legata alla Repubblica Serenissima di Venezia, ed alla presenza di numerose ville venete, una tipologia di edificio che rappresenta la massima espressione del genio artistico palladiano.

Oltre alla Rotonda, sarà possibile visitare Villa Valamrani ai Nani, suggestiva dimora dalla curiosa storia, meravigliosamente affrecata dal Tiepolo. A seguire ci si sposterà presso la splendida Villa Cordellina, progettata dall’architetto veneziano Giorgio Massari, ispirata ai moduli palladiani. Anche qui operò il Tiepolo, che contribuì alla decorazione del salone principale dell’edificio con un ciclo di affreschi ispirati a Scipione l’Africano e Alessandro Magno. La Villa, che venne utilizzata nel 1800 come come sede di allevamenti di bachi da seta, è ora sede di rappresentanza della Provincia di Vicenza, che ha continuato l’opera di restauro sugli affreschi del Tiepolo

Il viaggio a Vicenza è fissato per sabato 15 giugno e prevede la partenza da Manerbio alle ore 7.30 da Piazza Falcone. Il tour sarà condotto da due guide turistiche, che accompagneranno i visitatori – suddivisi in altrettanti gruppi – alla scoperta dei suggestivi capolavori che offrono le ville e i loro numerosi affreschi. Dopo le visite alla Rotonda e alla Villa Valmarana ai Nani, è previsto il pranzo libero, per poi proseguire alla scoperta della Villa Cordellina Caldogno. Il rientro è previsto per le ore 20.30.

“Un viaggio suggestivo in cui farsi travolgere e affascinare tra gli affreschi di alcune delle più belle ville d’Italia” – ha dichiarato Paola Bodini, la responsabile della Associazione – “Un’esperienza unica nel suo genere, che ci permette di scoprire cosa ha da offrire Vicenza e il paesaggio circostante, dichiarati Patrimonio dell’Unesco dal 1994”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *