Montichiari (Brescia) – Imparare a gestire un piccolo orto, curare un giardino, potare le piante; ma anche rendere felici le proprie api, riconoscere le piante officinali, utilizzare le erbe spontanee in cucina.

Ancora pochi giorni e gli appassionati di animali, piante e vita all’aria aperta avranno l’imbarazzo della scelta: dal prossimo 18 marzo e fino al 20 a Montichiari torna per il sesto anno l’appuntamento alla Fiera di Vita in Campagna.

Che offre ai suoi visitatori un’incredibile varietà di mini-corsi, per coltivare davvero le proprie passioni con consapevolezza e competenza sempre maggiori. Ma non solo: su una superficie espositiva di oltre 33mila metri quadrati, per un totale di 6 padiglioni, oltre 250 espositori presenteranno al pubblico prodotti, novità e tendenze di un settore sempre più in crescita.

Agricoltori e allevatori amatoriali stanno infatti aumentando vertiginosamente, nel nostro paese e non solo. Sarà la voglia di fuggire da ritmi di vita sempre più stressanti e alienanti; sarà l’amore ritrovato per la terra, con i suoi prodotti e i suoi cicli vitali; sarà la passione per gli animali e il loro benessere, in contrapposizione con una produzione industriale che punta solo alla quantità, sfruttando senza scrupoli le risorse e interferendo con i ritmi che la natura vorrebbe invece dettare.

Sta di fatto che sempre più persone decidono di ritrovare un contatto con una dimensione, quella dell’autoproduzione, della sostenibilità, della cura di piante e animali, che porta a un sicuro benessere per tutti.

Il nucleo della Fiera rimane la ricostruzione di una piccola fattoria, dove vengono illustrate e simulate le varie attività che si svolgono, giornalmente, in campagna.

vita-in-campagna
A Montichiari la Fiera di Vita in Campagna

Un padiglione sarà dedicato interamente ai piccoli animali da cortile, per conoscere da vicino conigli, galline, oche, anatre, capre, pecore, ma anche cani, gatti, piccoli roditori. Con approfondimenti e incontri con esperti che aiuteranno a gestire i piccoli animali nel rispetto delle loro esigenze, e ritrovare quella piacevole convivenza pacifica che caratterizza la vita in una piccola fattoria e non certo in un grande allevamento intensivo.

Novità di quest’anno è il Salone della Multifunzionalità dell’azienda agricola: per trovare ogni informazione sull’autoproduzione, e trovare attrezzature dedicate, per allestire minifrantoi ai minicaseifici. Un salone pensato soprattutto per chi desidera avviare un’attività di agriturismo, fattoria didattica, fattoria sociale.

Si consiglia di consultare bene orari e corsi, per trovare quello, o meglio quelli, che più si adattano ai propri progetti e interessi. C’è l’imbarazzo della scelta: approfondimenti sulle piante officinali, sulla gestione degli animali, sulla semina e il raccolto, sulla manutenzione del ferro. E si può imparare perfino a fare il pane.
Per ulteriori info:

Silvia Allegri