Gussola (Cremona) – “Vite da Monsters” è il ritratto della forza di un uomo che si è dovuto staccare in fretta dalla spensieratezza da diciassettenne quando un incidente gli ha fatto perdere un arto. L’amputazione di una gamba è un evento tragico, che ti costringe a crescere velocemente, mettendo in discussione tutto e tutti. Un passaggio obbligato non solo per il tuo stato fisico ma soprattutto per quello mentale.

Ecco perché non possiamo chiamare semplicemente biografia questo libro che una volta adulto Andrea Devicenzi – atleta paralimpico di Martignana di Po – ha deciso di condividere con un pubblico pronto a cogliere le emozioni e le paure che si rincorrono tra le righe di otto frammenti della sua vita, uno per ognuna delle lettere che compongono l’acronimo MONSTERS.

Motivazione, Obiettivi, Nemici, Stato, Top, Energia, Ricerca e Sinergia: questi i ‘tiranti’ che hanno fatto del ragazzo Andrea l’uomo, l’atleta, il mental coach che è oggi.

vite-da-monsters

Le incredibili sfide che ha affrontato rigorosamente in sella alla sua bicicletta sono gli spunti per un viaggio fatto di incontri e laboratori che stanno animando diverse città in collaborazione con il coautore del libro Pierpaolo Vigolini.

Non poteva mancare una serata evento anche a Gussola, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale in sinergia con l’Associazione Centro Natura Amica Onlus per ricordare ai giovani – in occasione della consegna dei riconoscimenti alle Associazioni Sportive Gussolesi – come sia importante nelle diverse situazioni che la vita ci propone mantenere un atteggiamento positivo, perché nessun condizionamento può impedirci di vivere e comportarci secondo i nostri valori.

L’incontro si tiene venerdì 27 novembre 2015 alle ore 20.45 presso la Sala Polivalente Giovanni Paolo II in Piazza Comaschi a Gussola ed è aperto non solo agli amanti dello sport ma a tutti coloro che vogliono ascoltare la parola di chi di fronte alle avversità della vita ha saputo reagire per fare la differenza.