Tempo di lettura: 3 minuti

Per chi ama il Tricolore e ciò che ha rappresentato nella storia moderna del nostro Paese, Reggio Emilia si rivela una tappa obbligata.

In particolare una visita alla Sala del Tricolore e all’annesso Museo del Tricolore è un momento indispensabile per scoprire una delle anime della città, l’anima ribelle che ha lottato per scrollarsi di dosso antiche servitù e per conquistare il proprio futuro nella libertà e nell’eguaglianza.

La bandiera nazionale italiana è nata a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797. Quel giorno i rappresentanti delle quattro città di Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara, riuniti in Congresso, adottarono ufficialmente il tricolore verde, bianco e rosso e come vessillo nazionale della Repubblica Cispadana, il nuovo stato sorto sotto la protezione delle armi francesi.

La storica seduta si svolse all’ interno del Palazzo Comunale nella grande sala dalla splendida architettura neoclassica che era stata edificata negli anni tra il 1772 e il 1787, su progetto di Lodovico Bolognini, per ospitarvi l’archivio generale del Ducato. In seguito il salone sarà denominato Sala del Congresso e poi Sala del Tricolore. Ora è sede del Consiglio Comunale e delle più importanti manifestazioni civiche della città.

Le celebrazioni 2022 si apriranno alle ore 9.40 con la suonata a distesa della Campana Civica.

A seguire, alle ore 10 in piazza Prampolini, alla presenza del sindaco Luca Vecchi e delle autorità civili e militari, si terranno l’alzabandiera, gli onori militari e l’esecuzione dell’Inno nazionale.

Ad accompagnare i diversi momenti sarà la Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia – Milano. Al termine della cerimonia, in condizioni meteo favorevoli, è previsto l’atterraggio di un paracadutista con una bandiera tricolore di 150 metri quadrati in piazza Prampolini: il lancio sarà effettuato dal “Reparto Attività Sportive dell’Esercito”, parte della Brigata Paracadutisti Folgore.

Cittadini e turisti interessati a partecipare alla cerimonia in piazza Prampolini, potranno farlo indossando la mascherina Ffp2: l’accesso sarà consentito fino a esaurimento dei posti (capienza 400 persone). Il pubblico potrà accedere alla piazza presentandosi esclusivamente ai varchi di ingresso dedicati in via Toschi, vicolo Broletto, via Palazzolo e via Aschieri. Non è necessaria la prenotazione.

Alle ore 10.45 le celebrazioni si sposteranno in Sala del Tricolore dove il sindaco Luca Vecchi consegnerà una copia della Costituzione italiana a una delegazione di studenti delle scuole secondarie di primo grado di Reggio Emilia (l’ingresso alla Sala del Tricolore è a invito per ragioni di capienza della Sala stessa, solo con Super Green Pass e mascherina Ffp2).

Alle ore 11.30, al Teatro Municipale “Romolo Valli”, è in programma l’intervento dello stesso sindaco Luca Vecchi. La cerimonia sarà accompagnata dalle musiche della Banda della Polizia di Stato. (Ingresso a invito consentito solo con Super Green Pass e mascherina Ffp2). Per motivi di sicurezza legati alla pandemia, la capienza dei posti è ridotta: i cittadini potranno seguire integralmente la cerimonia potrà sui canali social del Comune.

Le altre iniziative del 7 gennaio:

Ore 12.00 – 18.00
Apertura del Museo del Tricolore
Piazza Casotti 1

Ore 16.00
Visita guidata al Museo del Tricolore
Iniziativa promossa da Lions Club Reggio Emilia Host Città del Tricolore (Distretto Lions 108Tb)

Ore 17.00
Concerto “Tricolore in viaggio…”
Tetra Saxophone Quartet con Annalisa Ferrarini (soprano)
Sala del Tricolore, piazza Prampolini 1
Promosso da Lions Club Reggio Emilia Host Città del Tricolore (Distretto Lions 108Tb)