Tempo di lettura: 2 minuti

Lendinara (Rovigo) – Dopo 28 mesi di sperimentazione delle attività, del modello operativo e di costruzione della rete di supporto e finanziamento, lo scorso aprile è stato inaugurato a Lendinara, lo spazio di innovazione sociale WakeHub. Nato da un progetto della cooperativa sociale Il Raggio Verde con il Comune di Lendinara sulla spinta dei bandi regionali in materia di politiche giovanili, il nuovo centro polifunzionale di Via Caduti del Lavoro 33 si propone quale polo sovraterritoriale per il sostegno della creatività giovanile con particolare attenzione alle nuove tecnologie, allo sviluppo di comunità e alle start-up d’impresa.

Il funzionamento di WakeHub è centrato sulla coworkers community, ovvero i giovani che eleggono lo spazio di coworking quale sede operativa di lavoro, studio o ricerca con l’impegno di condividere le proprie competenze con i colleghi e con la comunità, donando un numero di attività, eventi, consulenze pari al valore economico del beneficio in spazi e tecnologia di cui godono. In altre parole, per usare lo spazio si attiva una sorta di contatore che consente ai giovani di scegliere se compensare economicamente o restituendo in servizi l’utilizzo della sede. Il patrimonio di competenze dei giovani coworkers diventa, così, il capitale umano su cui si fonda l’offerta di workshop, seminari, incontri, concerti e convegni che animano la vita del makers lab, della sala meeting, del laboratorio digitale e della sala di posa.

Grazie alla progettazione condivisa tra Raggio Verde, Comune di Lendinara e Cosechesuccedono (l’associazione a cui fa riferimento la coworkers community) si è strutturato un intreccio di collaborazioni che ha coinvolto diversi altri soggetti locali e nazionali consentendo di sostenerne le attività, in prevalenza gratuite: percorsi di fotografia digitale, seminari di fabbricazione digitale con laser cutter e stampante 3d, corsi di comics con tavoletta grafica, workshop per la realizzazione di eventi, convegni per operatori, gite scolastiche per lo sviluppo delle competenze digitali, consulenze collettive su personal branding, digital camp e numerosi bandi annuali.

I bandi annuali sono la strategia che consente a WakeHub di generare iniziative, oltre che programmarle, mettendo a disposizione piccoli budget, offrendo spazi per realizzare un proprio progetto o per utilizzare le tecnologie disponibili in chiave di valorizzazione del territorio, come con il challenge instagram FotoSpot.

Tra i bandi e le collaborazioni vi è la seconda edizione di CreHo Valore, il bando già sperimentato nel 2017 – e riproposto assieme ai partner di progetto Cassa Padana e T2i – che permette a giovani under 35 di cofinanziare con un contributo fino a 500 euro l’acquisto di attrezzatura, formazione o servizi per chi intenda investire su un proprio talento e metterlo a frutto entrando nella coworkers community per un periodo di almeno 6 mesi.

In scadenza il 10 settembre e disponibile sul sito www.wakehublab.org/crehovalore , il bando ha visto finanziare, nella sua precedente edizione, una serie di video youtube in cui si recensiscono apparecchi fotografici, la prototipazione del campionario di una wedding designer e un programma di consulenze sull’innovazione d’impresa per un business consultant.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *