Mi scrive Wanda, femmina, anni 55, mano destra

grafo_wanda

Ringrazio per le belle affermazioni. Rispondo, prima dell’analisi particolareggiata, alla domanda sul rapporto col cibo: è, effettivamente, presente una notevole carenza affettiva, data da tendenza a non cogliere, nell’habitat e nelle persone accanto, gesti e fatti. Mi spiego meglio: è tale la convinzione di non essere amata; è tale il dispiacere di non avere, da parte degli altri, le manifestazioni che desidera che WANDA corre il rischio di non accorgersi che, magari sotto forme diverse, queste manifestazioni per lei ci sono.

Poiché nella grafia sono presenti anche i Segni dell’ANSIA e dell’ORGOGLIO, oltre che della FLUTTUAZIONE d’umore, non si può che dire a WANDA di cercare di modificare alcune sue tendenze. In ogni caso, l’analisi del sangue, e della curva glicemica potrà dire se queste “abbuffate” di cose dolci abbiano, o meno, portato conseguenze.

In effetti, WANDA è una bella persona. Le sue caratteristiche precipue risultano, oltre a quelle già indicate:
– Generosità grande, anche se non sempre costante
– Buona capacità pratica
– Buona capacità idealistica (con possibilità di fantasticherie compensative, nei momenti di dolore)
– Desiderio di non colpire sfavorevolmente l’interlocutore e di essere ben considerata
– Capacità di ben prevedere le conseguenze dei propri atti e, soprattutto, di quelli altrui. Questo può renderla non gradita a chi le sta attorno, perché chi ha ragione (a parte il “te l’avevo detto” canonico) non sempre riscuote simpatie da chi ha sbagliato e poi ha dovuto subire le conseguenze dei suoi errori
– Timore per malattie e per insicurezze economiche, pratiche, materiali. Qui, i segni di “dolore”(fisico, ma anche morale: dispiaceri, frustrazioni, lutti) sono più evidenti, il che indica che la sofferenza accompagna WANDA e che lei non ha, per ora, la forza di reagire.
– Bisogno di amicalità, ascolto e manifestazioni – anche plateali – di accettazione.
– Conflittualità con la figura maschile, da cui desidererebbe atteggiamenti ben diversi.

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.