Tempo di lettura: < 1 minuto

L’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale, l’Agenzia svedese di sviluppo internazionale e il Ministero degli Affari Esteri olandese hanno dato il via al Programma Securing Water for Food. L’iniziativa intende sostenere progetti che propongano soluzioni innovative per il miglioramento dell’efficienza idrica e il riutilizzo delle acque reflue, per migliorare lo stoccaggio dell’acqua e ridurre l’impatto della salinità nelle falde acquifere e nella produzione alimentare.

Il bando è aperto a qualsiasi entità giuridica, profit e no profit, e enti di ricerca, e in particolare alle PMI. Il proponente può essere stabilito in qualsiasi parte del mondo, ma l’azione deve avere luogo in un Paese in via di sviluppo o emergente. E’ previsto un contributo compreso tra 100 mila euro e 3 milioni di euro.

Le domande devono essere presentate entro il 22 maggio. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 12,5 milioni di dollari.