Tempo di lettura: 2 minuti

Verona – E’ simbolo di eleganza, forza e purezza. Il cavallo bianco è da sempre parte dell’immaginario fiabesco di ognuno di noi e da oggi è anche il filo rosso di un evento che vuole riproporre il simbolismo della purezza, il candore, per donare un senso di calma e tranquillità e anche di gioia.

Con il patrocinio del Comune di Verona e Fieracavalli torna lo spettacolo di teatro equestre White, che unisce la tecnica circense di Flavio e Daniele della famiglia Togni alla poesia del regista Antonio Giarola, direttore artistico di Fieracavalli, che ne cura la direzione artistica.

Lo spettacolo, nella suggestiva location di Corte Molon, consiste in un insieme di rappresentazioni: una mostra di quadri che si ispirano ai versi scritti dallo stesso Giarola e prendono vita nelle coreografie sui cavalli ideate da Elena Grossule.

Grandi protagonisti sono i quindici cavalli rigorosamente di colore bianco e i loro cavallerizzi, tra cui le amazzoni Cristina, Adriana e Ilaria Togni.

Al loro fianco una compagnia di acrobati e ballerini si muove sulle note della musica new age firmate da vari artisti intervallate dall’accompagnamento dal vivo con esecuzioni originali dell’ensemble dell’hang player Angelo Gallocchio.

Anche il pubblico viene invitato a immergersi completamente in quest’atmosfera vestendo abiti candidi come quelli degli artisti in scena e a partecipare attivamente regalando pensieri ed emozioni che diverranno parte integrante dello spettacolo.

White accompagnerà l’intera estate veronese e sarà rappresentato dal giovedì al sabato fino al 5 settembre, per terminare domenica 6 settembre, con una serata speciale di festa e saluti conclusivi.

Inoltre White sostiene il “Progetto Equi-care, prendersi cura degli adolescenti con il cavallo”, attività di riabilitazione equestre messa in opera dall’Associazione sportiva Horse Valley a Corte Molon, centro dedicato agli interventi assistiti con gli animali.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *