Brescia – Consumare cibo nutrizionalmente sano, con una bassa impronta in termini di uso di suolo e di risorse idriche impiegate. Queste sono alcune nozioni per poter affermare che un’alimentazione è sostenibile. Attenzione, poi, verso la conservazione della biodiversità e degli ecosistemi, ricco di cibi locali e tradizionali, equo e accessibile a tutti.

Attualmente, invece, ci sono al mondo 1 miliardo di persone che soffrono la fame e molte in condizioni di sovrappeso o obese. E’ necessaria, quindi, una radicale trasformazione, che punti sull’incremento di domanda e offerta di alimenti salubri, rispettosi dell’ambiente, poco elaborati dal punto di vista industriale e coltivati nelle zone di provenienza tradizionale, nel rispetto della biodiversità e delle risorse disponibili.

Bisognerebbe, insomma, paradossalmente ricordarsi la dieta di 300 anni fa, quando – ignoranti di globalizzazione,  agricoltura intensiva e industrializzazione dei sistemi agricoli – si otteneva la maggior parte degli alimenti dai propri ecosistemi e le conoscenze e le pratiche agricole assicuravano la conservazione e l’utilizzo sostenibile della biodiversità sia selvatica sia agricola.

AmbienteParco, Science Center dedicato alla sostenibilità, dedica all’importante tematica Alimenti.amo, Wonder.Food.World, il nuovo percorso espositivo sull’alimentazione sostenibile. L’esposizione, realizzata in collaborazione con il Comune di Brescia e la Regione Lombardia, sviluppa e amplifica le tematiche Expo2015, in linea con la mission di AmbienteParco e in piena complementarietà con i percorsi precedenti: le risorse naturali, la biodiversità, la pesca sostenibile, la logistica e la distribuzione del cibo, lo spreco alimentare e il land grabbing, l’alimentazione e la salute, il consumo critico e consapevole, la percezione degli alimenti attraverso i cinque sensi.

Le modalità operative interattiva della mostra permette di vivere un’esperienza multisensoriale, coinvolgendolo i visitatori in una continua scoperta attiva e sperimentale.

L’inaugurazione è mercoledì 11 novembre alle ore 17,00 presso AmbienteParco,nella zona sud del parco.