Tempo di lettura: 3 minuti

Brescia. Francesca Del Rosso, alias Wondy, giornalista e scrittrice scomparsa lo scorso dicembre, dopo aver combattuto sei anni con tutte le sue forze, fisiche e mentali, contro un tumore, piaga che affligge il nostro tempo e colpisce molte donne. Non c’è il suo corpo ma è presente il suo spirito nell’incontro di sabato 27 maggio per la Rassegna «Donne Straordinarie». Alle ore 16 alla Sala Alberi dello spazio Mo.Ca. in via Moretto 78 con ingresso gratuito.

Ideata e organizzata dall’Associazione Montessori Brescia la rassegna ha l’obiettivo di raccontare storie esemplari di donne che lottano e affrontano con coraggio le loro battaglie, apparentemente personali, ma in realtà dagli eccezionali risvolti sociali ed educativi.

Torna in città per la terza volta la Rassegna «Donne Straordinarie», dopo gli interventi di Carolina Montessori, pro-nipote della grande scienziata, nel 2015, e di Rita Borsellino, lo scorso anno, l’edizione 2017 si apre all’intensa figura di Wondy, una donna che come noi amava il suo lavoro, la sua famiglia, i suoi bambini, la sua vita. Una donna che ha combattuto la malattia con coraggio e determinazione

Wondy è oggi un simbolo per tutte, una delle paladine che ha lottato contro il tumore con grande dignità; che si è opposta alla disperazione continuando a vivere e viaggiare, reperendo dentro di sé una straordinaria forza e riservando a tutti una importante lezione di vita. Ad ogni ricaduta, Wondy rispondeva con un nuovo progetto da iniziare, cui aggrapparsi. Dalla sua vita e dalla sua battaglia sono nati un’Associazione e un Premio letterario.

Quest’anno l’Associazione Montessori non ha voluto chiamare un grande nome, come Montessori o Borsellino; in un periodo in cui tanti parlano del valore delle donne e del loro quotidiano insostituibile apporto, all’interno delle famiglie e nella società, a raccontare ai bresciani la storia di Wondy saranno suo marito, il giornalista Alessandro Milan, e l’amica e collega Alessandra Tedesco che racconta: «Quando si perde un’amica, un’amica con la quale si sono condivise tante esperienze, si ha la sensazione di aver perso un pezzo di se, un punto di riferimento.

È necessario trovare un nuovo assetto per la propria vita. Aver perso Francesca è un grande dolore che si sta trasformando in qualcosa di diverso grazie all’associazione “Wondy Sono Io”. Abbiamo voglia di trasmettere a più persone possibile quello che Francesca ci ha insegnato: sorriso, ironia, ottimismo anche nei momenti più difficili. In altre parole: resilienza. Ognuno di noi trova il suo modo per attraversare il dolore, ma il modo di Wondy è un esempio straordinario.

Con l’Associazione abbiamo creato un premio letterario per onorare l’amore di Francesca per i libri. Un premio destinato ai romanzi e memoir che parlano di resilienza, non solo malattia, ma il superamento degli ostacoli in qualsiasi campo, dal lavoro alla vita affettiva. La prima edizione del Premio vedrà l’annuncio del vincitore il 5 marzo 2018 e la scelta sarà fatta da una giuria d’eccezione presieduta da Roberto Saviano».

Durante l’incontro verranno letti brani dei libri di Francesca, accompagnati con la viola dal musicista Alessandro Minelli.

L’impegno della Associazione Montessori Brescia è quello di promuovere il pensiero ed il metodo pedagogico di Maria Montessori e, più in generale, una cultura di cooperazione, pace e rispetto, con particolare attenzione al mondo dell’infanzia e delle donne, facendosi promotrice di eventi in cui si pone l’attenzione sui reali bisogni delle famiglie e dei bambini, tuttora vittime dell’invadenza e, troppo spesso, della violenza dell’adulto.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *