Tempo di lettura: 2 minuti

Mantova. I laghi che incoronano la città dei Gonzaga e il parco del Mincio accolgono il Forum Mondiale sulle Foreste Urbane dal 28 novembre al 1 dicembre.

Il Forum riunirà rappresentanti di governi nazionali e locali, istituti di ricerca e accademici, organizzazioni non governative, urbanisti, forestali, selvicoltori urbani, arboricoltori, architetti paesaggisti, designer e professionisti di molti altri settori che si incontreranno per scambiare esperienze e discutere possibili collaborazioni verso lo sviluppo di strategie forestali urbane e l’identificazione di nature based solutions.

Scambi e confronti sul tema a livello regionale sono in corso da diversi anni in Europa e Nord America e, più recentemente, sono stati avviati in Asia Pacifico e in America Latina. La crescente adesione alla piattaforma di discussione virtuale FAOTrees for the Cities e il moltiplicarsi di forum, gruppi e blog incentrati sul tema suggeriscono che i tempi sono maturi per avviare un processo globale finalizzato a migliorare la comunicazione e il networking tra professionisti, scienziati e amministratori locali che si occupano degli aspetti ambientali relativi ai paesaggi urbani e peri-urbani.Alberi

Tra gli obiettivi specifici di questo 1˚Forum Mondiale sulle Foreste Urbane:
– sostenere il processo di attuazione della Nuova agenda Urbana (lanciata ad Habitat III nel 2016) e ottimizzare le azioni relative al mantenimento e rafforzamento di ecosistemi urbani e spazi verdi in città;
– creare un appuntamento internazionale sul tema;
rafforzare il networking internazionale e creare opportunità concrete di incontro, scambio di esperienze, e sviluppo di partenariati sul tema delle foreste urbane;
– lanciare la Mantova Green Cities Challenge, un programma di riconoscimento internazionale che celebra le città che si impegnano a creare un contesto favorevole ad una gestione delle foreste urbane finalizzata ad ottimizzare i benefici della presenza di alberi in città per una migliore qualità della vita urbana nel mondo.bosco

Scopo di questo primo Forum è evidenziare esempi positivi di pianificazione, progettazione e gestione del verde urbano portati avanti da città con culture, forme, strutture e storie diverse che hanno utilizzato la selvicoltura urbana e le infrastrutture verdi per i benefici economici ed ambientali da queste forniti e per rafforzare la coesione sociale e il coinvolgimento pubblico delle comunità urbane nella gestione delle città. Cambiare la natura delle città: il ruolo della selvicoltura urbana per un futuro più verde, sano e felice per tutti.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *