lunedì 19 Ottobre 2020

Seguici:

3,199FansLike
501FollowersFollow
545FollowersFollow
3,550SubscribersSubscribe

Musica/Jazz sotto l’Arena

0
Verona. Dal 16 al 31 ottobre si svolge "Il jazz sotto l'arena", musica live nei plateatici dei ristoranti in piazza Bra.

Evento/Monache e libertà a Cremona

0
Cremona. C’è un angolo del centro storico della città che chiamano “l’Isola dei Monasteri”. La storia racconta che la vita monastica fu alquanto viva...

Mostre/Inospiti

0
Al Mo.Ca. – Centro per le nuove culture una mostra che vuole presentare alcune tra le opere appartenenti al ciclo pittorico più recente dell’artista...

Civid19/App Immuni

0
App Immuni, uno strumento in più contro l’epidemia Immuni è un'app creata per aiutarci a combattere l'epidemia di COVID-19. L'app utilizza la tecnologia per avvertire...

Evento/ Esodo e ritorno

0
Esodo e Ritorno, i contadini italiani dalla grande trasformazione a oggi. Convegno organizzato dall'Istituto Alcide Cervi in collaborazione con CIA - Confederazione italiana agricoltori. 22...

Costume & Società

Ti consigliamo

Lotta all’alcolismo e produzione vitivinicola in quel di Brescia

0
Era fissata “in metri 100 la distanza minima tra gli esercizi pubblici nei quali si vendano o si consumino bevande alcoliche di qualsiasi specie”, come era ingiunto dal “Bollettino Ufficiale della Regia Prefettura di Brescia”, mediante un provvedimento del 15 giugno 1929, a firma dell’allora prefetto Augusto Marri.

Dodici più uno: il modo dannunziano per evitare il tredici

0
Non tredici, ma dodici più uno: è risaputa, l’avversione di Gabriele d’Annunzio verso quel numero dispari che è tradizionalmente associato ad una popolare interpretazione, ritenuta infausta, per l’inesorabile stratificarsi di una ostinata superstizione.

La prima edizione della Mille Miglia

0
Sarà anche nata da un gruppo di appassionati di automobilismo, ma il formalizzarsi di una sua messa in atto effettiva, si era concretizzata solo in Prefettura. A margine della primissima edizione della “Mille Miglia”, anno 1927, le testimonianze dell’epoca mettono in chiaro il ruolo cruciale dell’istituzione prefettizia bresciana per l’attuarsi dell’iniziativa.

Il drago di Santa Maria dei Campi

0
Travagliato (Brescia) - Dati i tempi che corrono, può, forse, suscitare una certa stranezza che quel volto, così decisamente evidenziato in pittura, in quanto posto pure al centro dell’affresco dove si esplica mediante un’emblematica stesura, non indossi la mascherina.

La crocerossina della Prefettura

0
Durante la Prima Guerra mondiale, tra quanti si erano personalmente sacrificati in un generoso sostegno, svolto a favore dell’azione benefica della “Croce Rossa”, c’era stata anche la moglie del prefetto di Brescia, Maria Carolina Sorge, morta, soccorrendo i malati ricoverati nel maggiore ospedale della città.