lunedì 6 Luglio 2020

Giovanni Raza

Advertisment

Leggende / Il cavaliere di fuoco

Fra i Comuni di Marmentino e di Navono esisteva da lungo tempo una controversia riguardante i confini del territorio. Infatti il Sindaco di Marmentino affermava che il terreno di una certa località fosse di proprietà del suo Comune.

Leggende / La cascina delle due signore

Nella zona del monte Guglielmo sullo spartiacque tra la località Pontogna e la malga Stalletti Bassi all’altitudine di 1.727 metri slm, troviamo una cima chiamata “Corna delle due signore”.

Leggende / Le lavandaie fantasma

La valle Trobiolo era percorsa da una strada impiegata per il collegamento dei vicini paesi ai mulini sul fondovalle, infatti un antico ponte in pietra, ora scomparso, consentiva di attraversare il torrente Gombiera.

L’apparizione della madonna della misericordia

Maria Amadini viveva in una povera casupola al centro del paese di Bovegno, insieme al fratellino e al padre infermo.

L’òm dè la löm

Avevo uno zio che da anni lavorava a Pezzaze presso la miniera Stese che spesso raccontava delle apparizioni nelle gallerie di quella miniera di un omino dalla lunga barba e dal lungo tabarro, che si poteva intravedere nei cunicoli.

La gamba d’oro

C’era una volta una madre che aveva tre figlie molto cattive e litigiose. Un giorno, mentre falciava il fieno, la donna si amputò di netto una gamba con la falce, decidendo poi, di sostituirla con una gamba tutta d’oro.

Giovanni Raza