Tempo di lettura: 3 minuti

Fratta Polesine (Rovigo) – Manca poco alla fine dell’anno scolastico, ma Faedesfa Onlus sta già pensando a come far tornare con il sorriso, il prossimo settembre, i piccoli alunni sui banchi di scuola.

La banda delle magliette verdi di Fratta Polesine in questi ultimi giorni sta facendo visita in molte scuole del Polesine per consegnare le donazioni. Donazioni che sono il frutto della beneficienza e della solidarietà messa in piedi, nei mesi scorsi, da Faedesfa grazie al progetto “Faedesfa per la scuola” legato alla campagna delle uova verdi di Pasqua.

Una parte del ricavato è stato impiegato dalla Onlus frattense per acquistare direttamente alle scuole che hanno aderito, materiale didattico o informatico di cui hanno bisogno le classi.

Nei giorni scorsi la squadra capitanata dal presidente Andrea Pezzuolo ha fatto tappa a Rovigo e a Fiesso Umbertiano.

I soci di Faedesfa, come dei folletti verdi pronti a regalare felicità ai bambini, sono approdati alla scuola secondaria “C. Parenzo” del capoluogo polesano e alla scuola secondaria di Fiesso Umbertiano.

Alla scuola elementare dell’Istituto Comprensivo Rovigo 2 sono stati consegnati 4 tablet e 8 computer portatili. La dirigente scolastica Maria Vigna e gli insegnanti hanno accolto a braccia aperte Cinzia Vitale, Manuela Furini, Marina Faedo, Enzo Peratello, Roberto Zambello e Andrea Pezzuolo i soci operativi che hanno effettuato la consegna del materiale informatico.

Claudio Fiorenzato, direttore della filiale Cassa Padana di Rovigo
Claudio Fiorenzato, direttore della filiale Cassa Padana di Rovigo

Ben 4 degli 8 notebook sono stati regalati grazie all’importante contributo di Cassa Padana– Banca di Credito Cooperativo di Rovigo. Assieme a Faedesfa, nelle aule di via Donatoni a Rovigo, infatti, non è voluto mancare Claudio Fiorenzato, responsabile della filiale rodigina di Cassa Padana. Lui assieme a Davide Toso, responsabile dell’Area Rovigo Ferrara di Cassa Padana si sono adoperati per la donazione da fare alla scuola.

Un’ora a lezione di beneficienza che ha fatto bene a tutti, sia agli insegnanti, che ai bambini, ma soprattutto ai soci di Faedesfa.

“Quando abbiamo consegnato i computer ho visto gli occhi lucidi degli insegnanti e mi si è riempito il cuore di gioia – racconta il socio Faedesfa Enzo Peratello- ogni donazione per me è sempre come fosse la prima”. In tutto sono 47 le scuole che hanno aderito al progetto “Faedesfa per la scuola 2017”.

Alla scuola elementare di Fiesso Umbertiano la tappa è stata fatta par salutare i bambini e gli insegnanti e incontrare il dirigente scolastico Amos Golinelli. Al preside Golinelli, infatti, è stato consegnato il videoproiettore destinato alla scuola elementare di Badia Polesine altro istituto che dirige. La scuola di Fiesso comunicherà prossimamente invece a Faedesfa il materiale di cui necessita.

“Quello che mi ha emozionato è sapere che i più piccoli hanno capito come si è arrivati ad aiutare– racconta Marina Faedo, responsabile del progetto “Faedesfa per la Scuola”- Uniti, tutti assieme, ci siamo sostenuti, alunni insegnanti e genitori e abbiamo perseguito un obiettivo.

Al di là del mero valore economico delle donazioni i bambini hanno compreso il valore umano dell’azione”.

“Ci sono dei tempi tecnici ai quali siamo legati, per questo invito tutti i dirigenti o gli insegnanti a contattarci per tempo cosi saremo in grado di aiutare tutti”.

Per sostenere Faedesfa Onlus e far sì che questo progetto possa continuare c’è un piccolo gesto che noi tutti possiamo fare: donare il 5 per mille nella dichiarazione dei redditi, firmando e inserendo il codice fiscale 93034440292.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *