venerdì 24 Maggio 2024

A Leno, per educarci all’affettività

Leno, Brescia – Affettività e sessualità dei bambini e dei genitori. L’affettività quando si è adulti. E quella quando ormai si è anziani.

In chiusura di anno accademico, la LUBES (Libera Università dei Santi Benedetto e Scolastica) propone un corso di approfondimento di psicologia e pedagogia dedicato al tema dell’educazione all’affettività, argomento di grande attualità e responsabilità, soprattutto per gli adulti nei confronti dei più giovani.

Il primo appuntamento di lunedì 22 aprile affronterà l’educazione all’affettiva e alla sessualità di bambini, genitori, adulti e anziani. L’educazione alla relazione è alla base di una società in cui al centro si trova il benessere dell’individuo e – di conseguenza – della comunità intera. L’affettività e la sessualità sono esperienze che differenziano lo stare a contatto con gli altri; la loro espressione emotiva da sempre è l’elemento caratterizzante per il quale ogni giorno bambini, genitori, adulti e anziani narrano storie di amicizia e amore.

Il 6 maggio sarà la volta del benessere dell’affettività in età adulta. Cosa si intende, infatti, quando si parla di bisogni affettivi dell’adulto, di ricerca di soddisfazione, di senso del piacere, di amore per gli altri e per Sé? Sono tutti componenti del cosiddetto “benessere affettivo”, elemento rappresentativo della salute e del percorso di vita dell’individuo di cui le comunità – come suggerisce anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità – devono farsi carico per garantire una qualità dell’esistenza soddisfacente.

Ultimo appuntamento lunedì 20 maggio per riflettere sull’affettività nella terza e quarta età. Sempre più la popolazione over 65 ha bisogno di prendersi cura non solo della salute fisica e quindi del corpo, ma anche di quella mentale e quindi psico-fisica. Per tale motivo l’orientamento al benessere affettivo e sessuale dell’anziano dovrebbe riguardare l’intera popolazione e coinvolgere al meglio anche altri professionisti sanitari. L’ultimo incontro mira quindi a suggerire un punto di osservazione non tradizionale sull’affettività nella terza e quarta età.

Docente dei tre appuntamenti sarà Mario Oreficini, pedagogista, psicologo, psicoterapeuta e sessuologo clinico, impegnato su più fronti nell’attività clinica per percorsi di consulenza, sostegno, supporto e psicoterapia; nell’attività seminariale e di formazione per docenze a favore di genitori, studenti, lavoratori, gruppi e associazioni e insegnanti; nell’ attività aziendale per tematiche legate al mondo dell’organizzazione e della cura della persona, la prevenzione di discriminazione, di molestie e di difficoltà di genere

Al termine del percorso, gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado che avessero partecipato potranno richiedere l’attestato di frequenza valido agli effetti giuridici della partecipazione ad iniziative di formazione e di aggiornamento riconosciute dall’amministrazione scolastica.

L’iniziativa è organizzata da Fondazione Dominato Leonense con Cassa Padana BCC e il patrocinio del Comune di Leno, dell’ Istituto d’istruzione Superiore “V. Capirola” e dell’Istituto Comprensivo di Leno.

 

Note sull'autore

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: