giovedì 20 Giugno 2024

Astrarte, quando l’arte incontra il sociale

Leno, Brescia – Una mostra, un calendario, cinque associazioni, dodici artisti. Inizia con un’esposizione in Villa Badia la collaborazione fra Cassa Padana Bcc e l’Associazione Astrarte. E con un’iniziativa solidale.

“Oltre il comune senso del colore” è il titolo di questa mostra che è stata ospitata a ottobre nelle sale dell’ottocentesca villa di Leno, sede della Fondazione Dominato Leonense.

E’ l’arte che incontra il sociale. L’arte che, in ogni sua manifestazione, è la più alta espressione umana di creatività e di fantasia. E quando il talento espressivo incontra il sociale, si apre un ponte cromatico in grado di restituire alla comunità percorsi di pura inclusività.

E’ nata lo scorso giugno Astrarte, un’associazione culturale che tra le finalità si prefigge
anche quella di contribuire a divulgare l’arte contemporanea italiana nel campo della
pittura e scultura, attraverso organizzazioni e allestimenti di mostre ed eventi aperti al
pubblico.

“Al fine di iniziare un percorso di sostegno al territorio”, spiega il presidente G.Paolo Saldi, “l’associazione ha deciso di coinvolgere altri artisti attorno ad un progetto di solidarietà, donando immagini di opere personali e frasi d’artista per la realizzazione di un primo Calendario Artistico per il 2024 e per far così condividere questa iniziativa a quanti vorranno riconoscerla come sostegno culturale e solidale”.

Nasce così questa mostra che vede opere di artisti italiani tra i quali Alfonso Borghi,
Alfredo Rapetti Mogol, Turi Simeti, Marco Diaco.

“Questa mostra e il calendario”, aggiunge il vicepresidente Lorenzo Saldi, “vogliono rappresentare delle opportunità di impegno, per contribuire, in misura pur modesta, a sostenere cinque realtà – A.I.L. Brescia, Grade di Reggio Emilia, CUAMM, Centro Aiuti per l’Etiopia, Gocce di Solidarietà –  che profondono energie e risorse in favore dei più “piccoli”, al fine di tradurre quella sana inquietudine, che a volte ci anima,  in gesti concreti e tali da far vivere un presente meno difficile e un divenire migliore a quanti nelle difficoltà possiamo e vogliamo incontrare.

AIL Brescia ODV da oltre 20 anni si prende cura dei Pazienti onco-ematologici per migliorare la loro vita attraverso il sostegno alla Ricerca Scientifica, all’Assistenza e all’Accoglienza gratuita nelle case AIL, creando un senso di comunità tramite la sensibilizzazione con la quale favorire e stimolare occasioni di approfondimento
sul tema delle malattie ematologiche.

La Fondazione GRADE, da oltre 30 anni sostiene l’attività ospedaliera del Reparto di Ematologia dell’AUSL – IRCCS Cancer Center di Reggio Emilia, finanziando progetti di ricerca, acquistando macchinari utili alla diagnosi, e impegnandosi nell’assistenza per pazienti affetti da malattie onco-ematologiche.

Nata nel 1950, Medici con l’Africa CUAMM è la prima Ong in campo sanitario
riconosciuta in Italia e la più grande organizzazione italiana per la promozione e la tutela
della salute delle popolazioni africane. Realizza progetti a lungo termine in un’ottica di
sviluppo.

Il Centro Aiuti per l’Etiopia OdV ETS è un’organizzazione di volontariato che dal 1983 lotta contro ogni forma di povertà in Etiopia, mediante la realizzazione di opere di aiuto umanitario a sostegno delle categorie più deboli della popolazione, ovvero bambini, donne e malati.

Gocce di Solidarietà interviene a sostegno delle famiglie in difficoltà, prioritariamente con minori orfani in disagio economico e/o caratterizzate da evidenti carenze affettive e relazionali. Questa la nostra interpretazione di solidarietà sociale: l’associazione è l’arcobaleno dopo la pioggia, viatico e sforzo essenziale per intravedere la speranza di vita. I figli non sono solo i figli nostri.

Note sull'autore

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: