lunedì 22 Luglio 2024

Cittadinanza attiva e sostenibilità fra Brescia e Cremona

Cremona, Brescia – Nel 2023 il Consiglio di Amministrazione di Cassa Padana ha deliberato un contributo di beneficenza da destinarsi a scuole primarie e secondarie di primo grado, quale riconoscimento per la realizzazione di progetti di educazione ambientale, sociale o finanziaria.

In tale ambito si adatta alla perfezione l’iniziativa del Comune di Cremona che, in collaborazione con Cassa Padana, ha promosso il premio “Azioni di cittadinanza attiva e solidarietà’”, rivolto agli alunni della Scuola Secondaria di primo grado.

Le iscrizioni sono da effettuarsi entro il 4 marzo, mentre i lavori dovranno essere presentati non oltre l’8 aprile.

Una Commissione designata ad hoc con rappresentanti del Comune di Cremona, di Cassa Padana e del Circolo Vedo Verde Legambiente Cremona, stilerà una graduatoria in base ai seguenti criteri: adesione alle finalità, originalità espressiva, originalità dei contenuti, impatto comunicativo, coerenza strutturale e capacità tecnica.

Verrà individuato un solo progetto vincitore che otterrà un contributo economico per la realizzazione dell’idea, fermo restando che gli altri lavori non premiati potranno comunque essere utilizzati in attività scolastiche.

In attesa di conoscere il vincitore di questa prima edizione possiamo già anticipare che la data della premiazione sarà il 30 aprile.

Il bando propone una riflessione su tematiche riguardanti l’ambiente e la sostenibilità ambientale che fanno parte delle iniziative che la scuola è tenuta ad affrontare per rispondere alle indicazioni del Ministero dell’Istruzione e del Merito in seguito all’introduzione dell’educazione civica nel percorso formativo degli studenti.

Indicazioni che ruotano principalmente attorno a tre temi cardine la Costituzione, lo sviluppo sostenibile, e la cittadinanza digitale.

In particolare, per quanto riguarda lo Sviluppo Sostenibile, si parla di Agenda 2030 e dei suoi obiettivi, che non si limitano ai soli temi ambientali ma spaziano a questioni importanti, come i diritti fondamentali delle persone, la salute, l’istruzione e il lavoro.

Con questo bando si punta molto sul tema della Cittadinanza Attiva, sensibilizzando i giovani ad una maggiore presa di coscienza civica, e ad una maggiore partecipazione alla vita sociale e culturale delle comunità in cui vivono e studiano.

E’ quindi importante ascoltarli per capire la loro visione e come la pensano su argomenti quali il lavoro, la dignità, la democrazia, l’etica, la legalità, la libertà e l’uguaglianza, ma anche dei doveri come quello della solidarietà e la partecipazione attiva alla vita sociale del proprio territorio.

Temi attualissimi e urgenti di cui la banca desidera conoscere l’opinione e il parere dei giovani per promuovere nel futuro azioni e iniziative che vadano nella loro stessa direzione.

Anche il progetto del plesso scolastico di Pralboino, nel bresciano, rientra in quelli ecosostenibili sostenuti da Cassa Padana.

Si tratta di installare dei boccioni di acqua che possano permettere ai ragazzi di ricaricare le proprie borracce. Tale iniziativa si propone di ridurre l’utilizzo di bottiglie di plastica monouso.

Il progetto prevede diverse fasi. Si inizia da una campagna di sensibilizzazione per educare gli studenti, gli insegnanti e il personale scolastico sull’importanza di ridurre l’utilizzo di plastica monouso e promuovere l’uso di alternative ecosostenibili.

Si prosegue con l’installazione di punti di rifornimento e con l’educazione all’uso responsabile dell’acqua, evitando gli sprechi.

Il progetto verrà monitorato e saranno effettuate valutazioni periodiche per apportare eventuali miglioramenti. I risultati verranno infine condivisi con altri plessi scolastici per incentivare idee e pratiche sostenibili simili.

Il progetto ha lo scopo di stimolare e incoraggiare gli studenti a diventare ambasciatori di tematiche importanti, come quella della sostenibilità ambientale.

In questi giorni verranno consegnati all’Istituto Comprensivo di Pralboino, alcuni zainetti sponsorizzati da Cassa Padana. Verranno forniti in dote ad alcune alunne ed alunni fragili a cui la scuola ha affidato particolari incarichi di monitoraggio del progetto ecosostenibile. Gli zainetti saranno da supporto per tale attività.

Note sull'autore

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: