sabato 25 Maggio 2024

Franciacorta in Fiore: l’acqua che non c’è

Cazzago San Martino, Brescia – Torna Franciacorta in fiore, rassegna di rose ed erbacee perenni, giunta alla sua XXIV edizione e promossa dal Comune di Cazzago San Martino.

Franciacorta in fiore riassunta nei suoi elementi principali, le Dimore storiche
aperte al pubblico; gli espositori provenienti da tutta Italia; le etichette del Franciacorta nell’Enotecadi Franciacorta in fiore e nelle cantine aperte nel Borgo antico; 7 le mostre, 9 i laboratori, 5 concerti, 3 presentazioni di libri; 7 le visite guidate di cui 5 per esplorare e conoscere il territorio franciacortino. Inoltre, l’Annullo filatelico speciale di Poste italiane e il tradizionale Palio della Rosa della Franciacorta.

In fiera importanti aziende florovivaistiche nazionali, caratterizzato da nomi di primo piano della scena florovivaistica nazionale, a Franciacorta in Fiore è confermata la partecipazione di importanti aziende del settore.

Rigorosamente selezionate sia per la produzione specializzata che per i metodi di coltivazione adottati, le aziende espositrici concorrono a definire uno standard tecnico e culturale di alto profilo, impostazione fortemente voluta dall’Assessore Varinia Andreoli di Cazzago San Martino, dal Comitato Fiera e dalla Proloco comunale.

L’esposizione sarà suddivisa in sezioni con qualità e tipologie botaniche diverse, rare e preziose. Sarà infatti possibile ammirare e acquistare piante molte specie. Tra le aziende presenti, si segnalano le circa 100 varietà di rose di Lari Sauro proveniente dalla Lucchesia, le straordinarie Ortensie di Corinna, azienda bresciana, le rose profumate di Glorio Sandro, Imperia.

Spazio anche ai bonsai per amatori e collezionisti con la produzione del Maestro bresciano Fausto Orizio, ma non solo. Da Parma, Ort Antigh sarà presente in rassegna con frutti minori e agrumi antichi e con la speciale fragola rosa; Da Como ci saranno poi le profumatissime aromatiche di Poletti Diego.

E poi il padovano Billo Federico con la pluripremiata collezione di dianthus, i garofani perenni. A caratterizzare questa edizione avremo poi i fiori “dimenticati” e rizomi di dalie de Il Giardino di Famiglia di Rosanna Nicoletti.

E per i veri appassionati… Dedicato alle aziende florovivaistiche presenti in fiera,
Franciacorta in Fiore organizza il concorso del verde, tre le sezioni per l’individuazione del “Miglior stand florovivaistico”, de “La Rosa più bella” e “Non solo fiori”. Una giuria di esperti del verde giudicherà gli allestimenti e le specie prodotte in base a criteri di qualità e ricerca, oltre alla novità e rarità, per poi assegnare un premio all’azienda più meritevole che verrà consegnato durante l’inaugurazione ufficiale della rassegna.

Sarà possibile ammirare sette mostre dal 19 al 21 maggio, tra le quali ricordiamo in particolare NATURA E FANTASIA Legni modellati dal mare. Composizioni floreali moderne dell’artista e Floral designer Giusy Ferrari Cielo e SENSIBILITÀ AI PICCOLI ALBERI | Piante autoctone della Franciacorta in miniatura, opere d’arte viventi che imitano ciò che avviene in natura del Maestro d’arte bonsai F. Orizio.

Un programma ricco, con molte novità, è da sempre tratto distintivo della manifestazione la multidisciplinarietà di eventi a corollario dell’esposizione di fiori e piante.

Un’impronta che riconosce l’identità di Franciacorta in Fiore come evento culturale, che attraverso fiori e piante intende promuovere le eccellenze del territorio e non solo. Alla sua XXIV edizione, le novità da segnalare: in particolare il tema L’acqua che non c’è: a scuola dalle piante, fil rouge che collega tutti gli eventi pensati per questa edizione con particolare riferimento ad una serie di attività: dai laboratori aperti anche ai più piccoli al convegno proposto da Fondazione Cogeme, dedicato alle tematiche ambientali, in particolare, focus dell’incontro l’impatto della siccità sulla piantumazione e sull’agricoltura, fino alla presentazione di un libro dal titolo Il Conte Carlo Bettoni e il motto Sapere Aude, che, già nel ‘700, lo scienziato aveva dedicato particolare attenzione ai percorsi dell’acqua.

Franciacorta in Fiore… e Dintorni, un’edizione speciale questa, che ci lega a Bergamo e
Brescia Capitale italiana della Cultura 2023, consolidata con l’Annullo filatelico speciale di Poste italiane; inoltre abbiamo voluto dare grande rilievo ad una serie di percorsi fruibili a piedi o in bicicletta.

Una Franciacorta tutta da scoprire attraverso le passeggiate naturalistiche, culturali e archeologiche alla scoperta di Edicole votive e Chiesette in fiore. E poi i Giardini diffusi” e “Balconi e Vetrine in fiore” e “Oggi mangio… fiori e piante!”. È l’iniziativa che vede coinvolti i Comuni soci di Terra della Franciacorta, che ha trovato un modo che ha coinvolto la creatività dei franciacortini: dai residenti, esercenti fino agli Chef.

Il tessuto delle vicinanze, anche quest’anno la partecipazione della comunità di Cazzago San Martino e franciacortina in generale è davvero da lodare. In particolare, gli studenti delle Classi 5° delle Scuole Primarie dell’Istituto Comprensivo Bevilacqua di Cazzago San Martino parteciperanno con un’esposizione di opere artistiche curata da loro, intitolata “L’acqua nella storia dell’arte| Autoritratto, riflessi nell’acqua”. Come da tradizione sarà presente in fiera il tradizionale Palio della Rosa della Franciacorta alla sua XXI edizione. Ed infine non poteva mancare la musica, 5 gli appuntamenti e per tutti i gusti: dal Silent Flower Party al Concerto di Primavera e poi Primavera inCanto, Elisir d’Amore ed infine Cantando e ballando sotto le stelle.

Note sull'autore

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: