sabato 25 Maggio 2024

Innovazione e cultura: forum impresa a Bergamo

Bergamo, Capitale italiana della cultura 2023 con Brescia, il 23 e 24 novembre sarà il palcoscenico della terza edizione del Forum Impresa Cultura Italia – Confcommercio, il coordinamento che dà voce unitaria alle imprese culturali e creative all’interno di Confcommercio-Imprese per l’Italia.

Tema di questa edizione sarà il rapporto tra Innovazione e impresa culturale: attraverso il dialogo tra diversi interlocutori del mondo della cultura, dell’impresa e delle istituzioni, si analizzerà l’impatto delle tecnologie sui linguaggi e sui contenuti culturali, il rapporto con il pubblico e i nuovi modelli organizzativi delle imprese culturali.

“Il Forum di Impresa Cultura Italia Confcommercio è l’occasione annuale in cui le imprese del settore culturale in senso ampio possono trovare stimoli di riflessione e di crescita. Quest’anno abbiamo scelto un tema in movimento: quello dell’innovazione, in particolare tecnologica ma non solo, che trasforma il modo di fare impresa culturale, ma anche la produzione culturale stessa e le sue modalità di fruizione. Credo che sia necessario avvicinare questo tema con mentalità aperta e, allo stesso tempo, dando spazio a solide professionalità e competenze, capaci di coniugare sostenibilità economica e innovazione sociale.” afferma Carlo Fontana, Presidente Impresa Cultura Italia Confcommercio.

La pandemia ha dato una forte accelerazione alle strategie digitali di istituzioni e imprese che operano nel settore dell’arte e della cultura, aprendo la strada a nuove modalità di coinvolgimento e approcci basati sull’utente. I fruitori della cultura di oggi sono un’audience piuttosto variegata, caratterizzata da esigenze e bisogni tra loro molto differenti: la tecnologia diventa uno strumento utile per creare nuove connessioni, touch point e canali con cui l’impresa può raggiungere e diversificare il proprio pubblico e intercettarne uno nuovo.

Il Forum, dunque, sarà l’occasione perfetta in cui poter comprendere come sta cambiando la fruizione artistica e culturale, sia nell’individuazione di una nuova offerta di servizi e prodotti, quanto nella scoperta di nuovi contenuti e linguaggi artistici in cui il carattere innovativo è dato dall’impiego di narrazioni originali e immersive, oltre che una commistione tra ispirazioni, tecnologia e saperi. Le nuove strategie investono anche la dimensione identitaria delle imprese culturali, agevolandone la transizione verso le tendenze contemporanee.

Per poter generare innovazione si devono immaginare, realizzare e diffondere nuove metodologie in grado di assicurare un ricambio generazionale nel management e un ripensamento del modello organizzativo che coniughi sostenibilità economica e innovazione sociale, affinché si promuova una domanda, oltre che un’offerta di cultura, più articolata, consapevole e diffusa nel territorio di riferimento. È un cambio di passo per le imprese culturali e creative che è anch’esso culturale e richiede formazione e competenze innovative per essere gestito al meglio.

Ad aprire i lavori della prima giornata saranno Carlo Sangalli, Presidente Confcommercio-Imprese per l’Italia, Giovanni Zambonelli, Presidente di Ascom Confcommercio Bergamo e Carlo Massoletti, Presidente di Confcommercio Brescia.

Si proseguirà con il primo panel della giornata, Innovazione, visibilità e attrattività con Guido Di Fraia, Prorettore all’Innovazione e Intelligenza Artificiale Università Iulm; Ilde Forgione, esperta di comunicazione culturale; Carlotta Sanzogni, Digital Advisor, responsabile social media e pubbliche relazioni del Gruppo Libraccio; Francesca Bazoli, Presidente di Fondazione Brescia Musei; Fabio Viola, Gamification Designer e Presidente Tuo Museo; Cristina Paciello, head of STEP FuturAbility District Fastweb. Modera Francesco Guidara, Managing Director (Italia) BCG BrightHouse. Seguirà il secondo panel Innovazione, contenuti e produzione con Maria Grazia Mattei, Presidente e Fondatrice MEET, Digital Culture Center; Emanuela Righi, Produttrice e co-fondatrice di Novaya; Andrea Quartarone, autore televisivo. Modera Claudio Calveri, digital strategist, progettista culturale e consulente editoriale. Chiuderà la mattinata l’incontro con Lucia Maggi, CEO e partner Studio Legale 42 LawFirm, sul Il copyright nel futuro digitale.

La seconda giornata si aprirà con l’appuntamento Intesa Sanpaolo per l’innovazione del settore culturale e creativo con Laurence M.C. Aliquot, Responsabile promozione, marketing e partnership culturali, Direzione Centrale Arte, Cultura e Beni Storici di Intesa Sanpaolo.

Il primo dibattito della giornata sarà un inciso nel quale Michele Casadei, Vicepresidente Giovani Imprenditori Confcommercio, dialogherà sul tema Inventarsi e reinventarsi con Rudy Zanchi, Innovation manager e ideatore del progetto culturale “Di famiglia in famiglia” e Massimo Berdondini, libraio, titolare di Alfabeta, libreria di Lugo (RA). Seguirà il panel Innovazione e organizzazione, con Michela Arnaboldi, Responsabile scientifico Osservatorio Innovazione digitale nei Beni e attività culturali del Politecnico di Milano; Samanta Isaia, Direttore Gestionale del Museo Egizio di Torino; Alberto Ferrari, CEO e Co-Founder Club Silencio; Maria Teresa Panini, Consigliere delegato-Responsabile Editoria Franco Cosimi Panini Editore; Fabrizio Serra, Segretario Generale Fondazione Paideia. Modera Domenico Barbuto, Segretario Generale AGIS.

A chiudere la terza edizione del Forum Impresa Cultura Italia sarà Carlo Fontana in qualità di Presidente di Impresa Cultura Italia – Confcommercio.

Impresa Cultura Italia-Confcommercio è il coordinamento che dà voce unitaria alle imprese culturali e creative all’interno di Confcommercio-Imprese per l’Italia. L’organismo, composto da 13 associazioni e federazioni, promuove e sostiene la diffusione della cultura come fattore di crescita economica e sociale per il Paese, rafforzando l’interlocuzione del settore con la politica e le istituzioni.

Note sull'autore

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: