martedì 16 Aprile 2024

La Torre delle Favole è tornata a Lumezzane

Lumezzane, Brescia – Con Robin Hood è tornata anche quest’anno La Torre delle Favole, ideata e curata da Sonia Mangoni con il coordinamento di Nicola Salvinelli. Promossa dal Comune di Lumezzane e prodotta da Visionaria Associazione Culturale, la nuova edizione della Torre delle Favole è stata inaugurata domenica 25 febbraio dal sindaco Josehf Facchini e dell’assessore alla cultura Lucio Facchinetti, alla presenza dell’artista Matteo Bertaccini.

L’illustratore, chiamato a partecipare quest’anno al progetto, ha realizzato una serie di tavole in tecnica mista di grande forza evocativa – pubblicate nel libro edito da Nuages per La Torre delle Favole – nate per aderire perfettamente al testo, che su una trama in parte ispirata ai romanzi di Dumas e in parte alle raccolte delle antiche ballate popolari, innesta episodi e particolari di pura invenzione per meglio entrare in sintonia con l’immaginario infantile.

Il nuovo libro si aggiunge alla collana dedicata creata da Nuages, storica galleria e casa editrice milanese specializzata nell’illustrazione fondata da Cristina Taverna.

Le illustrazioni, le cui tavole originali sono esposte al piano terra, sono traccia e ispirazione per la messa in scena del racconto, in un percorso sviluppato su più piani nelle sale di Torre Avogadro.

Le soluzioni scenografiche, sia virtuali che materiche, accompagnano la narrazione, che prevede anche momenti di partecipazione attiva da parte degli spettatori. I quali potranno vivere la storia di Robin Hood, dall’adozione da parte di un guardaboschi all’emozionante e avventuroso incontro con Marian, alle leggendarie imprese insieme agli Allegri compagni contro il perfido Sceriffo di Nottingham.
Il percorso si chiude con un’installazione immersiva, un palcoscenico virtuale che scandisce la narrazione degli attori con suggestioni visive fino a trasformarsi nel Tappeto Magico interattivo, per accogliere i piccoli e i loro accompagnatori in un gioco che diventa una festa.

Le rappresentazioni teatrali interattive sono in programma dal lunedì al venerdì per le scuole dell’infanzia e primarie e per i gruppi (prenotazioni all’Ufficio Comunicazione 030.8929 442 -423 in orario ufficio) e per tutti i visitatori e famiglie la domenica pomeriggio (teatralizzazioni alle ore 15, 16 e 17 fino a esaurimento dei posti disponibili, prenotazioni all’Ufficio Comunicazione nei giorni infrasettimanali, il sabato mattina e la domenica pomeriggio in Torre Avogadro allo 030 8971245).

Parte integrante del percorso, nelle sale al piano terra, è La Biblioteca delle Favole, con scaffali tematici di libri selezionati. La mostra bibliografica realizzata dal Sistema Bibliotecario di Valle Trompia con la collaborazione della Biblioteca Civica Felice Saleri, dopo la chiusura della manifestazione in Torre Avogadro verrà messa a disposizione delle Biblioteche afferenti al Sistema Valle Trompia per la circuitazione.

Nel calendario di iniziative intorno a Robin Hood torneranno i Giovedì della Biblioteca Civica Felice Saleri, che in collaborazione con SiBCA, ARTrama e Amici dell’Arte Lumezzane propone quattro appuntamenti con letture e laboratori creativi (7 e 14 marzo, 4 e 18 aprile, dalle ore 16.30) dedicati ai piccoli di diverse fasce d’età.
La partecipazione è gratuita dietro prenotazione presso la Biblioteca Civica Felice Saleri (030 8929 460 – 461).

Agli adulti e ai ragazzi a partire dai 14 anni è riservato il laboratorio Luci e ombre di Matteo Bertaccini, con il quale i partecipanti lavoreranno all’illustrazione in tecnica mista (sabato 13 aprile dalle ore 15, laboratorio gratuito su prenotazione per un massimo di 20 partecipanti).

L’artista protagonista di questa edizione sarà ospite degli Amici dell’Arte nella nuova sede di via Partigiani. Anche in questo caso le iscrizioni si ricevono pressi la Biblioteca Civica.

Con questa edizione La Torre delle Favole compie 18 anni … ma come Peter Pan rimarrà per sempre nel mondo dei piccoli, per conservare e risvegliare, anche nei più grandi, la parte bambina, la più vera, che è sempre dentro ognuno di noi.

Ogni anno migliaia di alunni e gruppi familiari visitano La Torre delle Favole. É stato superato il traguardo delle 143mila persone, coinvolte in 18 anni di programmazione sia in Torre Avogadro che nei vari luoghi di iniziative collegate (laboratori, letture, spettacoli, mostre bibliografiche, riallestimenti).

 

Note sull'autore

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: