Valle Camonica, Brescia. La montagna va in scena a Darfo nella rassegna Montagne al cinema, quattro serate per incontrare quattro grandi protagonisti dell’alpinismo mondiale, restare con il fiato sospeso sulle pareti di roccia e di ghiaccio. L’appuntamento è per i quattro giovedì dal 14 maggio al 4 giugno al cinema Garden di Darfo Boario Terme, Piazza Medaglie d’Oro, 2. La natura sul palcoscenico è splendida, solare, maestosa, ma anche pericolosa, repulsiva, selvaggia. Le grandi montagne dalle Alpi all’Himalaya, dal monte Bianco alle pareti verticali del Mondo.Endy Kirkpatrick

La passione per la montagna diviene un concentrato di partecipazione dai racconti dal vivo dei quattro grandi alpinisti ospiti nella rassegna, anticipati da film di grande livello che raccontano le loro imprese. Oltre le scene estreme, molte volte al limite delle capacità umane, c’è anche l’animo dell’uomo, duro e caparbio durante l’avventura, sensibile e attento alla fragilità dell’ambiente e della vita che vi abita. Così la montagna nasconde una duplice attrazione: l’ambiente dove dar sfogo alla voglia d’avventura e la riflessione dinanzi ad un santuario naturale.

Quattro alpinisti diversi per età, attività alpinistica svolta, ma tutti autori di grandi storie tracciate sulle pareti di roccia, ghiaccio e terreno misto, di corsa o con la lentezza delle grandi altitudini. Storie verticali raccontate e vissute dai protagonisti sapranno coinvolgere gli appassionati della montagna e non solo, a tutto il pubblico verranno regalate emozioni con immagini di alta qualità.montagna

Giovedì 14 maggio, Marco Olmo e la corsa in montagna. Classe 1948 corre per montagne da una vita, ma si tratta di una corsa al limite, come nel 2006 quando a 58 anni vince il trail del monte Bianco con una cosa di 170 km di sviluppo e 9.000 metri di dislivello.

Giovedì 21 maggio, le pareti verticali di Endy Kirkpatrick, climber inglese con le sue ascese sulle pareti verticali più impegnative del mondo. Ma anche con il suo libro Psycho Vertical in cui cerca di dare risposta al miraggio delle sfide verticali.

Giovedì 28 maggio, Ines Papert, donna con un amore per la musica e la montagna. Contagiata sin da giovane dalla passione per la montagna si destreggia con eleganza sulle parte estreme di roccia, ma è una super star sulle verticali di ghiaccio. E’ stata per ben 4 volte campionessa del mondo di arrampicata su ghiaccio.

Giovedì 4 giugno chiude la rassegna Simone Moro, il bergamasco re degli ottomila, affrontati in inverno. In alta quota è a suo agio è oggi uno degli alpinisti himalayani più famosi al Mondo. Vive più in tenda in quota che a casa, sarà il protagonista della rassegna dedicata alla montagna e ai suoi protagonisti di Darfo Boario Terme.

 

 

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome