lunedì 22 Luglio 2024

Percorsi d’arte per le lingue dei segni

Brescia – La Scuola Audiofonetica il 19 maggio parteciperà in qualità di partner all’evento di Public Engagement “Segni d’Arte: le lingue dei segni tra espressività e partecipazione”, organizzato dall’ Università degli studi di Bergamo, Dipartimento di Scienze umane e sociali.

Un pomeriggio pensato con l’obiettivo di condividere l’importanza dell’inclusione delle persone sorde attraverso la potenzialità creativa, espressiva e comunicativa della lingua dei segni.

L’evento è rivolto a dirigenti, insegnanti, educatori, assistenti alla comunicazione, genitori di bambini e ragazzi sordi, comunità sorda e a tutte le persone interessate. il convegno rappresenta la conclusione del progetto di formazione “Segni di inclusione: quando comunicare è un’arte” realizzato dall’Università degli studi di Bergamo, Dipartimento di Scienze umane e sociali in collaborazione con il Liceo Artistico Statale Giacomo e
Pio Manzù di Bergamo, con la Scuola Audiofonetica, l’ENS Milano.

Anna Paterlini, Direttrice della Scuola Audiofonetica racconterà l’esperienza della scuola bresciana e del suo modello di inclusione: “La collaborazione con le realtà universitarie – come quella che abbiamo da anni con l’Università degli Studi di Bergamo – è per noi fondamentale per poter proporre formazione continua ai nostri insegnanti e per poter offrire progetti formativi anche ad altre comunità educative, costruendo così una rete
attiva che ci aiuti a favorire l’inclusione all’interno delle realtà scolastiche del territorio” .

Alla fine del convegno si terrà l’inaugurazione della mostra Segni d’arte, a cura degli studenti del Liceo Artistico Statale Manzù di Bergamo.

Note sull'autore

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: