giovedì 20 Giugno 2024

Tutta la meraviglia della biodiversità

La biodiversità vegetale e animale trova rifugio anche nelle città, contesti che erroneamente siamo abituati a pensare solo come agglomerati di cemento grigi e inospitali.

Ecco che terrazzi, giardini e parchi pubblici, scarpate delle ferrovie, raccolte d’acqua e perfino fessure dei muri, sono l’habitat di numerose specie che qui possono trovare condizioni favorevoli per sopravvivere.

Diversi studi condotti negli ultimi anni hanno evidenziato l’importanza della biodiversità all’interno dei contesti urbani: queste ricerche hanno messo in luce i molteplici benefici che la varietà di esseri viventi presenti nelle città apporta all’ambiente e alla qualità delle nostre vite, tenuto conto che il 55% delle persone oggi vive nei centri urbani ed entro il 2050 questa percentuale salirà al 70%.

Gli Orti botanici rientrano a pieno titolo tra i luoghi rappresentativi della biodiversità urbana e da secoli svolgono il loro lavoro di conservazione e studio di specie vegetali di tutto il mondo e sono musei a cielo aperto, luoghi dove entrare in relazione con le piante.

Gli organismi vegetali, infatti, ci sostengono sotto tutti i punti di vista: ci danno ossigeno e cibo e regolano il clima del pianeta e il microclima delle nostre città, per esempio, ma spesso fanno semplicemente “da sfondo” al nostro vissuto quotidiano, non li vediamo. Gli Orti botanici ricordano quanto invece sia importante accorgersi delle piante, di tutte le piante che abbiamo intorno.

Abituarci a guardarle con attenzione, come esseri viventi da rispettare, perché da loro dipende la nostra sopravvivenza. L’invito è di andare oltre quella che è ormai definita come “cecità vegetale”. Le piante ci riguardano.

Un’opportunità speciale per avvicinarsi ai temi della biodiversità, in giugno, è data dalla Festa del Solstizio d’estate negli Orti botanici della Lombardia, giunta alla XXI edizione.

Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota”
Sezione di Città Alta – Una finestra sul paesaggio: dalle 10:00 alle 20:00
Sezione di Astino – Valle della biodiversità: 10:00 – 12:00 / 14:00 – 20:00

Sabato 22 giugno, l’evento pomeridiano “La biodiversità nel piatto” sarà dedicato alla formazione dei docenti, presentazione delle attività realizzate dal progetto europeo ‘Food Trails’, show cooking e laboratorio per famiglie dall’orto alla tavola, per scoprire come la biodiversità nutre noi e il mondo.

E poi laboratori per bambine e bambini “Il Museo dei bambini” (domenica 16 giugno, ore 17:30) e “Piccoli erboristi all’orto botanico” (domenica 23 giugno, ore 17:00) nell’ambito dell’iniziativa Abbonamento Musei Lombardia.

Il Giardino è aperto da maggio a ottobre: dal 1° giugno al 13 settembre: tutti i giorni 10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00, sabato e domenica dal 18 maggio al 15 settembre: orario continuato 10.00 – 18:00.

Dal primo giovedì di giugno, in programma visite guidate gratuite, una il mattino e una il pomeriggio. Dal 18 giugno, il martedì e il venerdì si svolgeranno i laboratori per bambini.

Da fine giugno a settembre una ricca offerta di eventi scientifici, dedicati alle piante velenose, a quelle che cambiano la mente, a quelle medicinali e a quelle tintorie ed eventi artistico-culturali, come concerti, workshop di ricamo e molto altro. Sono in fase di definizione le ultime date e a breve sarà pubblicato il calendario sul sito www.stelviopark.it.

Venerdì 21 giugno, alle ore 10:30 e alle 15:30, partecipando all’evento “Scienza e arte pressata”, organizzato in occasione della Festa del Solstizio, i visitatori avranno a disposizione un KIT contenente una mappa e vari strumenti di osservazione e rilievo per scoprire la biodiversità del Giardino attraverso la creazione di piccoli erbari, con un focus particolare su Euphorbia cyparissias, Rododendrum hirsutum, Digitalis grandiflora, Lilium martagon, Fagus Sylvatica, Saponaria officinalis. Il KIT rimarrà a disposizione dei visitatori anche in occasione di altri eventi dedicati che saranno organizzati durante la stagione estiva.

Orto Botanico di Brera, a Milano
Orari di apertura: lun-sab non festivi, 10:00-18:00. Ingresso libero

In occasione della festa del Solstizio, l’Orto Botanico prevede una apertura straordinaria domenica 23 giugno, per parlare di biodiversità con una chiave di lettura particolare: la collezione storica delle 183 etichette in porcellana Ginori, che in parte saranno esposte. Sono previste visite guidate per adulti, con focus sulla Milano dell’epoca e sulla storia dell’Orto botanico con le sue piante di ieri e di oggi. Inoltre ci sarà un laboratorio artistico-botanico dedicato a bambini e ragazzi sul tema della nomenclatura scientifica.

Orto Botanico “Città Studi”, a Milano
Orari di apertura: dal martedì al giovedì dalle ore 10:00 alle 17:00 (esclusi i giorni festivi)
Venerdì dalle ore 10:00 alle 16:00 (esclusi i giorni festivi). Ingresso libero.

In occasione della Festa del Solstizio d’estate, giovedì 20 giugno, dopo l’usuale orario di apertura, l’Orto sarà aperto dalle 17.30 alle 21 con visite guidate all’Orto e alle sue installazioni permanenti, come quelle sulla botanica forense, la domesticazione delle piante e la collezione di piante tintorie. Verranno inoltre allestite postazioni dove verranno presentati gli esemplari più rappresentativi delle collezioni dell’Orto.

Orto Botanico “G.E. Ghirardi” di Toscolano Maderno (Brescia)
L’Orto botanico è visitabile regolarmente fino al 15 settembre (ven. 15.30-18.30; sab. 9.30-12.30 – 15.30-18.30; dom. 9.30-12.30) anche grazie al coinvolgimento di un gruppo di 18 volontari, adeguatamente formati nell’ambito dell’interessante progetto Green circuit – viaggio dentro e fuori dall’Orto botanico, realizzato in collaborazione con il Comune di Toscolano Maderno.

Il progetto nasce con l’intento di creare e promuovere un ventaglio di offerte culturali che si inseriscano in un circuito turistico virtuoso, un green circuit, in cui il mondo vegetale rappresenti l’elemento di unione e connubio tra tre realtà locali: l’Orto botanico G.E. Ghirardi, il Parco Bernini con la Chiesa di S. Andrea e la Valle delle Cartiere.

Orto Botanico di Pavia
L’Orto Botanico è aperto dal martedì alla domenica, dalle ore 10:00 alle 17:00 (ultimo ingresso alle ore 16:30).

Imminente è l’avvio dei cantieri del progetto finanziato dal PNRR, che prevede l’ampliamento delle collezioni, la creazione di un nuovo ingresso con info-point/biglietteria e un importante restauro delle serre scopoliane. La presenza del cantiere renderà temporaneamente visitabili solo alcune sezioni, tra cui l’arboreto, dove svetta lo storico platano monumentale. In ogni caso, dal 16 giugno a fine agosto, l’Orto Botanico resterà chiuso.

Una sezione speciale è allestita e visitabile presso Kosmos – Museo di Storia Naturale, dove sono esposti 6 modelli botanici didattici dell’800 selezionati tra i 150 che compongono l’intera collezione storica dell’Università di Pavia: Linum usitatissimum, Aconitum napellus, Dionea muscipula, Taxus baccata, Linaria vulgaris, Equisetum. Si tratta di sei specie botaniche che ben rappresentano la biodiversità e sono state scelte sia per le loro caratteristiche peculiari sia per la bellezza dei modelli.

Saranno protagoniste di un evento venerdì 21 giugno, dalle 17:30 alle 20:00, in occasione della festa del Solstizio d’estate: sono previsti approfondimenti a tema botanico, divagazioni storiche letterarie e artistiche e infine una postazione interattiva sulla pianta del Lino dove sarà possibile sperimentare l’estrazione della fibra e scoprire i segreti di una pianta straordinaria.

Note sull'autore

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: