martedì 21 Maggio 2024

Agropolis, progetti e nuovi obbiettivi, incontro con le istituzioni

Cremona. Già al lavoro il rinnovato Consiglio di Amministrazione della Cooperativa Sociale Agropolis, lunga esperienza nel settore della disabilità, fisica e cognitiva, l’attenzione e coinvolgimento attivo delle persone che vivono situazioni di fragilità, fa della cooperativa Agropolis un pilastro importante per il territorio.

Importanza che conosce benissimo il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti che in questi giorni ha fatto visita alla Cooperativa Sociale Agropolis. Si è trattato del primo incontro ufficiale del nuovo CDA di Agropolis col primo cittadino, accompagnato per l’occasione dall’assessore alle Politiche Sociali e delle Fragilità, Rosita Viola.

L’occasione ha rappresentato anche un importante momento di confronto con la presentazione dei progetti in corso di realizzazione e quelli futuri. Dopo un incontro con alcuni utenti, la presidente Maria Grazia Ventura, con il vice Lodovico Ghelfi ed alcuni consiglieri, hanno condotto gli amministratori comunali in una visita alla sede, al sentiero pedonale che costeggia i campi della cooperativa e alla scuola ad indirizzo steineriano ospitata da diversi anni preso la cooperativa di Via Marasco.

Particolare interesse è stato rivolto al “Bosco delle api”, progetto in collaborazione con Greepeace su un’area verde di oltre 5.000 metri quadrati concessi ad Agropolis dal Comune di Cremona, che prevede, dopo la pulizia e la sistemazione del terreno, la messa a dimora di diverse piante ed essenze. Si tratta di un progetto sperimentale che simulerà, in piccola scala, un ecosistema boschivo potenzialmente in grado di fornire cibo, mezzi di sussistenza e servizi ecosistemici per favorire il ripopolamento di insetti come le api, fondamentali nella produzione alimentare.

Un’altra “tappa del tour” in Agropolis è stata dedicata al “Forno di Cascina Marasco”, punto fondamentale del progetto “Agro per Agro”, che ha visto il coinvolgimento e il contributo di Cassa Padana BCC, con l’obiettivo di dar vita ad una micro-filiera corta e solidale, che dal grano bio coltivato nei campi della cascina, produce con l’ausilio di un mulino a pietra, farina di valore e da essa vengono prodotti pane, grissini, biscotti, torte, focacce, pizze e panettoni.

Il sindaco è rimasto molto colpito dalla progettualità e dalla vitalità di Agropolis, si è inoltre complimentato con gli amministratori, gli educatori e i volontari, assicurando collaborazione e vicinanza all’opera preziosa che la cooperativa cremonese svolge a favore degli utenti che ospita e che accoglierà in futuro e della comunità.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: