giovedì 20 Giugno 2024

Arcipelaghi: Reggio Parma Festival

Reggio Parma Festival con il titolo “Arcipelago” sceglie quest’anno di dar vita a cinque diverse linee progettuali legate dall’obiettivo comune di promuovere e diffondere la cultura e l’amore per essa: dall’arte di Mimmo Paladino nell’opera I Drammaturghi a Gradus che, nei suoi due momenti “Passaggi per il nuovo” e “Giornate d’Autore”, si rivolge, in modi diversi, a giovani artisti e pubblico-, fino a Derby elettrico, insolito format dedicato alla musica, passando attraverso la nuova collana editoriale, “RPF Quaderni:”, e la ricorrenza Nono/Abbado: cinque iniziative che insieme danno vita ad Arcipelaghi, un cammino artistico che attraverserà tutto l’anno.

Il progetto nasce dalla volontà del Reggio Parma Festival e di tutti i suoi soci – Comune di Parma, Comune di Reggio Emilia, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, Fondazione Teatro Due e Fondazione Teatro Regio di Parma, di collaborare per la costruzione di un’offerta culturale capace di promuovere l’arte e la cultura del territorio di Reggio Emilia e Parma in una prospettiva nazionale e internazionale, permettendole di raggiungere anche il pubblico al di fuori del perimetro di coloro che già frequentano i teatri e gli spettacoli dal vivo.

Da più di vent’anni il Reggio Parma Festival, con il sostegno del Ministero della Cultura, propone in quest’ottica eventi capaci di stimolare nuovi interessi e nuovi approcci al mondo dell’espressione artistica, supportando l’organizzazione di importanti rassegne teatrali e musicali quali Festival Aperto a Reggio Emilia e Teatro Festival e Festival Verdi a Parma.

Il primo progetto di Reggio Parma Festival a vedere la luce nel 2024 è una nuova opera d’arte realizzata dall’artista Mimmo Paladino al Teatro Due di Parma dal titolo I Drammaturghi, opera composta da due grandi vetrate artistiche.

Gradus. Passaggi per il nuovo è un progetto biennale e si rivolge alle nuove generazioni di artisti e al loro lavoro di creazione con lo scopo di favorire e stimolare un passaggio/scambio intergenerazionale di saperi. Si protrarrà sino all’autunno del 2025. Accanto al percorso Passaggi per il nuovo, dedicato ai giovani artisti, Reggio Parma Festival propone, nel tardo autunno, una seconda linea progettuale di Gradus, questa volta aperta al pubblico, intitolata Giornate d’autore.

A luglio prende il via anche Derby elettrico, un progetto di improvvisazione musicale elettroacustica rivolto a giovani musiciste e musicisti italiani under 35. All’interno della linea progettuale più ampia che Reggio Parma Festival dedica quest’anno al ricordo di Luigi Nono e Claudio Abbado, si inseriscono i concerti previsti nella rassegna Ramificazioni, realizzata nell’ambito del Festival Verdi.

Infine, sono usciti i primi due numeri della collana “RPF Quaderni:”, un percorso editoriale che intende approfondire i progetti realizzati da Reggio Parma Festival offrendo al pubblico uno sguardo inedito su artisti, spettacoli e forme d’arte.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: