giovedì 23 Maggio 2024

Biodiversità a rischio di estinzione

Bussolengo, Verona – La comunità scientifica che si occupa di biodiversità a rischio estinzione torna a riunirsi al Parco Natura Viva di Bussolengo per la tredicesima edizione del Convegno Nazionale della Ricerca nei Parchi.

Reintroduzioni in natura di specie in pericolo, diffusione incontrollata di specie aliene, impatto delle attività dell’uomo sugli ecosistemi naturali e traffico illegale di animali protetti.

Tutti temi che terranno ricercatori, accademici, medici veterinari, biologi e naturalisti impegnati in una tre-giorni interamente dedicata agli ultimi studi condotti sul campo per salvare la biodiversità.

Tra gli ospiti nazionali e internazionali, con un focus sulle azioni per la conservazione, parteciperanno le Università di Torino, Firenze, Padova, Modena e Reggio Emilia, Bologna, Roma, Teramo, della Calabria, Parma, Napoli e la University of Wolverhampton.

Tra i parchi zoologici, oltre al Parco Natura Viva che è l’organizzatore con l’esposizione dei propri progetti più importanti, il Giardino Zoologico di Pistoia, Parco Faunistico Le Cornelle, Zoo delle Maitine, Safari Ravenna, Zoomarine e Fondazione Bioparco di Roma,
Poi enti, associazioni e fondazioni italiane, ma anche francesi, rumene, sudafricane.

Il parterre dei relatori ospiterà, tra gli altri, i seguenti interventi:

Sabato 14 ottobre, a partire dalle ore 9:00
Cesare Avesani Zaborra, CEO del Parco Natura Viva e presidente di Fondazione A.R.C.A.: tutti i progetti di conservazione attuali che segnano l’impegno e il coinvolgimento del Parco e della sua Fondazione;
Gloria Svampa, zoologa, presidente dell’Unione Italiana Zoo e Acquari;
Marco Galaverni, ricercatore in Biodiversità ed Evoluzione, direttore Programma & Oasi WWF Italia;
Giampiero Sammuri, zoologo, vicepresidente IUCN Italia (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura);
Adrian Aldea, ecologo, presidente della Foundation Conservation Carpathia, titolare del progetto LIFE CARPATHIA co-finanziato dall’Ue e partecipato dal Parco Natura Viva, che ha tra le azioni la reintroduzione in natura del bisonte europeo;
Marco Salvatori, dottorando all’Università degli Studi di Firenze che con Francesco Rovero, ricercatore, segue sul campo il censimento del leopardo delle nevi in Mongolia.

Domenica 15 ottobre, a partire dalle ore 9:00

Janno Weerman, EEP species coordinator del panda rosso, di ritorno dall’ultima spedizione in Mongolia;
Claudio Ciofi, professore di Ecologia presso l’Università degli Studi di Firenze, scientifical advisor per il Komodo Survival Program. Focus sul drago di Komodo;
Cristina Giacoma, professore ordinario, direttrice del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell’Università di Torino, coordinatrice degli studi presso l’unica stazione di ricerca italiana in Madagascar. Focus sui lemuri;
Mauro Delogu, medico veterinario, professore di malattie infettive presso il dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Bologna;
Franco Andreone, zoologo presso il Museo di Storia Naturale di Torino e chair dell’IUCN Amphibian Specialist Group, focus sugli anfibi.

Note sull'autore

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: