martedì 16 Aprile 2024

Dancalia: l’Africa di lava e popoli antichi

Crema, Cremona. Un full immersion in uno dei territori desertico-vulcanici più ostili del mondo, al cui interno racchiude però delle meraviglie naturalistiche ineguagliabili.

Qui vivono gli AFAR marziani terresti tra i più resilienti al mondo. Popolo ostile dai bordi fin troppo reali, induriti da condizione di vita estrema ma fieri ed imponenti. Luoghi preistorici, una Dancalia magica, culla dell’umanità, dove sono stati trovati i resti di Lucy su quelle colline desertiche.

Un reportage  di viaggio: “Dancalia Etiope” raccontato da Massimo Bombelli, martedì 20 febbraio ore 21, alla Sala Congressi Alessandrini, con ingresso libero.

Dinqinesh in aramaico (“tu sei meravigliosa”), vissuta almeno 3,2 milioni di anni fa e che ci offre una preziosa testimonianza sulla costituzione fisica degli ominidi di quel periodo. Un paese in cammino dove è sempre giorno di mercato. Una vera esplosione, fusione di colori e profumi della reale vita quotidiana. Persone appartenenti alle diverse etnie che scendono per l’occasione dai loro villaggi delle varie tribù; sono anche l’occasione per capirne le abitudini, i gusti, i loro modi di vita.

Guide e scorte armate afar, una esperienza vera e dura, dove ci si mette alla prova dimenticando i propri confort. L’Erta Ale con il suo magma di fuoco, dopo essere entrati nel mondo stregato di Dallol in un susseguirsi di visioni incredibili, un inferno dantesco, dalle forme e colorazioni particolari in un tripudio di tonalità.Dopo che al tramonto ti passano davanti le carovane del sale sulla bianchissima piana. E gli stessi carovanieri chi si incontreranno durante il trekking all’interno del magnifico Canyon Saba.

Una natura satura di forme e colori che si unisce ad antichi processi di produzione e scambio su cui giocano un preciso ruolo gli afar scalpellini e proprietari e le genti del Tigrai, che cavano il sale e che con le carovane risalgono la depressione fino agli altopiani. Lasciata alle spalle la Dancalia si passa nella regione del Tigray, sui monti del pittoresco massiccio del Gheralta. Chiese scavate nel buio della roccia e luoghi di difficile accesso. Il panorama dalla cima della montagna è assolutamente spettacolare, sicuramente uno dei più bei paesaggi in Africa. Un viaggio intensissimo, che ti cambia, seduce, brucia l’anima, e finalmente arrivi anche a capire perché anche solo per un fazzoletto d’ombra gli Afar ti chiedono di pagarglielo.

Massimo Bombelli di Crema, dopo diversi viaggi per proprio conto, ha iniziato l’esperienza di viaggi di gruppo con Viaggi nel Mondo che lo ha portato a visitare località sempre più itineranti e con notevole spirito di adattamento. Mete poco comuni e con mezzi diversi con lo scopo principale di scoprire le tradizioni e la cultura del posto, andando oltre quelle che sono le principali attrazioni turistiche. Dopo la Dancalia, ha iniziato una nuova esperienza nel vivere i viaggi , portando in giro gruppi.

Gli appuntamenti di “Il viaggio attraverso le immagini” sono promossi dall’Associazione Culturale Angolo dell’Avventura con il Patrocinio del Comune di Crema – Assessorato alla Cultura

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: