sabato 2 Marzo 2024

F.I.D.U.Ci.A. Off: tre film per parlare di disabilità, fragilità e disagio

Torre de Picenardi, Cremona. F.I.D.U.Ci.A., il giovane Festival Internazionale del Documentario Urbano e del Cinema Ambientalista, nato nel 2022, si amplia e guarda al suo territorio. Per la seconda edizione, nel ricco programma del Festival si innesta F.I.D.U.Ci.A. OFF, una rassegna nella rassegna, tre serate in cui, mediante lo strumento del cinema, la Cooperativa Santa Lucia racconta la storia e le ricadute positive nei comuni del territorio, dell’azione delle cooperative sociali di tipo B, cioè quelle che si occupano di inserimento al lavoro di persone con disabilità, fragilità o disagio.

Inizia sabato 20 gennaio, alle ore 18, nella sede di SOMS 1908, in via Garibaldi 31/A a Torre De’ Picenardi, il F.I.D.U.Ci.A. OFF, organizzato in collaborazione con la Cooperativa sociale Santa Lucia di Asola e dedicato a colmare una mancanza di conoscenza sulla missione e sull’operato del Terzo Settore. Seguiranno le serate del 17 febbraio e 9 marzo.

I tre film proposti forniscono lo spunto per un viaggio a ritroso nel mondo delle cooperative di tipo B, dalla nascita, grazie alla Legge Basaglia del 1978, che chiuse i manicomi e riformò il sistema di cura per il disagio mentale, allo sviluppo e all’ampliamento delle sue attività nel corso di quarant’anni.

La rassegna, a cura di Massimo Zucchi, membro del CDA di Santa Lucia, e della giornalista Mara Corradi, propone tre film emozionanti, caratterizzati dall’alternanza tra la necessità di guardare la realtà negli occhi e il coraggio di sognare una società migliore. Si inizia con “Si può fare”, un ironico e commovente film italiano dedicato alla diversità. A seguire, con ritmo mensile, due film stranieri di registi di livello internazionale presentati a Cannes, il drammatico “Due giorni, una notte” di Jean-Pierre e Luc Dardenne, dedicato al tema del lavoro, e la commedia poetica “Miracolo a Le Havre” di Aki Kaurismäki, che introduce il tema dell’immigrazione.

Dopo la visione del film, ogni serata della rassegna prevede un intervento di approfondimento e si conclude con un aperitivo offerto dall’area ristorazione della Cooperativa Santa Lucia.

 

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.
[td_block_social_counter facebook="popolisweb" custom_title="Seguici" style=""]

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: