martedì 16 Aprile 2024

Futura Expo

Brescia. Futura è la più grande Expo italiana di incontro tra imprese e cittadini per parlare di sostenibilità, perché “insieme noi possiamo, noi dobbiamo cambiare”. Tre giornate 8, 9 e 10 ottobre Futura Expo con seminari, incontri con scienziati, divulgatori, politici, aziende, esperienze digitali e innovative.

Sarà Brixia Forum ad accogliere il Vegetal Pavilion di Futura Expo. Un allestimento, unico nel suo genere certificato Carbon Neutral. Uno spazio sorprendente e immersivo, progettato a partire da pattern naturali, interamente con materiali riciclabili e sostenibili. Un concept espositivo è costituito da: spazi innovativi, simbiosi industriale, certificazione carbon neutral e interattività.

Tre giorni di immersione in un futuro sostenibile, in cui le protagoniste saranno le imprese con le proprie soluzioni tecnologiche, i propri progetti di economia circolare, di riuso e riciclo, risparmio energetico e efficientamento, ma anche di sostenibilità sociale e di governance.

Tre giorni all’insegna di attività esperienziali, di incontri stimolanti con Nobel, giornalisti, pensatori ed economisti, personaggi dello spettacolo e scienziati. Dalla robotica alle neuroscienze, dalla realtà aumentata alle automobili a guida autonoma, tutto ciò che l’ingegno umano può mettere in campo per accelerare una transizione ecologica urgente e irrinunciabile. Questo è Futura Expo, appuntamento da mettere in agenda per imprese, professionisti ma anche giovani, famiglie e bambini.

Fin dal primo ingresso nell’area espositiva si potrà ammirare un bosco di platani alti fino a 3,5 m, piante fornite dall’Associazione Florovivaisti Bresciani, e scoprire numerose varietà arboree che riprendono parte della biodiversità che possiamo ritrovare in un bosco. Gli altri ambienti sono realizzati con legno di abete, una canna che cresce lungo i fiumi italiani (simile al bamboo), in piena filosofia del riciclo e riutilizzo delle materie prime.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: