giovedì 20 Giugno 2024

Garda sostenibile in festival

Lago di Garda, Brescia e Verona. Sboccia la primavera sulle rive del più grande lago d’Italia, con il caldo sole di primavera d’aprile entra nel vivo il Festival della Sostenibilità sul Garda, giunto alla settima edizione, un’ iniziativa interregionale con la vocazione di sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, destagionalizzare le presenze turistiche e realizzare una reale transizione ecologica.

Il Festival abbraccia tutta la primavera, dal 25 marzo al 21 giugno, è rivolto a tutti, con un programma a 360 gradi: momenti culturali e conviviali, di riflessione e sport, gioco e didattica, per adulti e bambini, sia per rendere consapevoli le attuali e future generazioni, sia per farne un’offerta culturale e turistica volta alla destagionalizzazione. Altresì è l’occasione per i visitatori dei meravigliosi luoghi del lago di partecipare a eventi, escursioni, visite guidate, feste e molto altro, per scoprire luoghi storici e altri fuori dalla consuete rotte turistiche.

Sempre sotto il segno della sostenibilità sia a livello ambientale che economico e turistico, e sociale, un sistema in equilibrio fra i bisogni e l´impatto sull´ambiente e territorio, che mira a migliorare le condizioni di vita delle attuali e future generazioni.

E’ da questo impegno, nato con il festival nel 2017, che ci si incammina per realizzare un cambiamento che consenta al Garda e all’Italia di attuare l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e centrare i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs). Il Festival nasce come contenitore innovativo e multidisciplinare, un’esperienza unica a livello nazionale e internazionale, organizzata attraverso l’opera di volontariato degli operatori culturali dell’associazione L.A.CU.S. e i referenti della rete Garda Sostenibile, è finanziato da Istituzioni e aziende lungimiranti che hanno capito il valore della sostenibilità e del conseguente sviluppo sostenibile. L’associazione L.A.CU.S. opera per lo sviluppo sostenibile del territorio gardesano e ha sottoscritto, a partire dal 2019, i protocolli di Regione Lombardia e di Regione Veneto per le strategie di sviluppo sostenibile, dal 2021 è socia ASviS.

Pensare globale e agire locale (Think global, act local) questo è il motto con cui operano gli organizzatori sin dalla prima edizione e in questi anni hanno cercato di accompagnare la comunità nella transizione verso i contenuti sociali, economici e ambientali della sostenibilità contestualizzata al lago di Garda. Oggi Enti, aziende, associazioni e fondazioni, giovani, adulti, anziani, operatori sociali, turistici e culturali, tutti hanno a che fare quotidianamente con la sostenibilità; nascono nuovi progetti, nuove attività e nuove esperienze e tutto ciò è positivo per lo sviluppo sostenibile.

Convegni, camminate, degustazioni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, eventi sportivi, corsi, presentazioni di ricerche, cultura locale, laboratori didattici, buone pratiche, percorsi di formazione, progetti di rigenerazione urbana, stili di vita e molto altro: centinaia di iniziative realizzate nelle precedenti sei edizioni e proposte ad un pubblico variegato di migliaia di persone, per coinvolgere, includere e dare voce alla società gardesana.Tantissimi gli eventi, da segnalare: Giardini d’Agrumi a Gargnano dal 22 al 25 aprile, organizzato dall’associazione Terre e Sapori, il 4 maggio presso il Teatro Alberti di Desenzano del Garda verrà presentato il docu-film con la presenza dello scienziato Stefano Mancuso, Semi di sostenibilità incontri e seminari sui temi della sostenibilità declinati al contesto gardesano. Il progetto Life SALVAGuARDiA ideato da CAUTO che lancia una campagna di empowerment ambientale che coinvolge tutti i principali attori del territorio gardesano dando vita a un’importante campagna di sensibilizzazione e riduzione dell’impatto ambientale per il territorio del Garda. E molto molto altro: Festival della Sostenibilità sul Garda

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: