venerdì 12 Luglio 2024

Giardini della Paura

Parma. La rassegna cinematografica Giardini della Paura al via dal 10 luglio al 21 agosto, come da tradizione il mercoledì sera ai Giardini di San Paolo dalle 21, con ingresso libero fino ad esaurimento posti. I Giardini della Paura festeggiano quest’anno il XXV° di vita con un’edizione ricca di sorprese e novità e pronta a celebrare il passato e il presente del cinema dell’orrore.

Le proiezioni da brivido, promosse dall’Assessorato alla Cultura-Ufficio Cinema del Comune di Parma con il sostegno della Regione Emilia Romagna e in collaborazione con Nocturno e Midnight Factory si terranno il e anche quest’anno dedicheranno particolare attenzione alle fantastiche produzioni di genere italiane che hanno reso famosi nel mondo Dario Argento, Lamberto Bava, Ruggero Deodato, Aldo Lado, Francesco Barilli, registi tutti ospitati a Parma nel corso di questi venticinque anni.

Protagonista della 25^ edizione dei Giardini della Paura sarà un artista che ha segnato quell’epoca, un nome che non ha bisogno di presentazioni: l’attore Fabio Testi (10/7) che introdurrà un cult assoluto degli anni ’70, uno dei gialli più amati da critica e pubblico: Cosa avete fatto a Solange? (1972) di Massimo Dallamano, per l’occasione in una nuova versione restaurata in alta definizione.

Mai come in questa edizione però i fasti del passato troveranno il giusto contraltare in due importanti operazioni moderne che lasciano ben sperare nel futuro del nostro cinema della paura: lo straordinario esordio di Brando De Sica con Mimì-Il principe delle tenebre (17/7), che può giustamente essere salutato come il Lasciami entrare italiano, e del folgorante ritorno di Federico Zampaglione con The Well (24/7), uno dei film più feroci degli ultimi 20 anni. Sia De Sica che Zampaglione interverranno alla proiezione e ad animare un incontro moderato dal capo redattore di Nocturno Cinema, Manlio Gomarasca. Si proseguirà poi con l’eccellenza della produzione horror internazionale grazie alle anteprime italiane dell’aracnofobico esordio alla regia del francese Sébastien Vaniček, Vermin (22/8), e il demoniaco ritorno di Demián Rugna con When Evil Lurks (7/8).

Senza dimenticare però il titolo horror campione di incassi dell’ultima stagione targato Midnight Factory, Talk to Me (31/7), già divenuto ovunque un instant cult, e i festeggiamenti di un compleanno importante, i 40 anni di Nightmare-Dal profondo della notte (1984) di Wes Craven, film che ha rivoluzionato il cinema della paura anni ‘80.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: