martedì 16 Aprile 2024

I like Parma, un patrimonio da vivere

Parma. Al via la XI edizione di I like Parma: un viaggio tra storia, arte e letteratura alla scoperta delle bellezze artistiche e architettoniche della città con visite speciali, letture e aperture straordinarie gratuite.

Sabato 2 e domenica 3 marzo, in occasione dell’iniziativa ministeriale Domenica al museo, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, in collaborazione con il Complesso Monumentale della Pilotta e grazie all’adesione delle principali istituzioni e realtà culturali della città, organizza l’undicesima edizione di “I like Parma. Un patrimonio da vivere”: un viaggio tra storia, arte e letteratura alla scoperta delle bellezze artistiche e architettoniche della città con visite speciali, aperture straordinarie gratuite, percorsi inediti attraverso pagine e curiosità che raccontano Parma e i suoi personaggi, arricchito da numerose mostre e musei visitabili con ingresso speciale.

Un weekend tra storia, arte e letteratura alla scoperta di luoghi e personaggi celebri e meno noti di Parma, raccontati attraverso pagine d’autore. Aperture straordinarie di palazzi, luoghi insoliti e spazi da riscoprire, visite tematiche, conferenze, mostre e musei aperti ad ingresso speciale.

Tra le novità: Palazzo Ducale, con la visita alla Sala del Bacio, il Convitto Maria Luigia, con il suo giardino, la storica biblioteca e la Sala dei Giganti, la Chiesa e il Convento della Santissima Annunziata, con il suo ampio chiostro e la preziosa biblioteca, e l’apertura dell’Archivio Storico Comunale.

Le iniziative sono gratuite salvo dove diversamente indicato.

Per gli appuntamenti con prenotazione tramite Web App del Comune si informa che le prenotazioni saranno attive al link www.comune.parma.it/prenota a partire da lunedì 26 febbraio, ad eccezione delle visite a Palazzo Ducale e alla mostra “Past, present, future” per cui sarà possibile prenotare da giovedì 22 febbraio.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: