sabato 25 Maggio 2024

Il Festival Bonsai di Ferrara Off

Ferrara. Si alza il sipario del Festival Bonsai, a teatro in diversi luoghi della città, spettacoli site specific e itineranti, anteprime, edizioni speciali, microteatro e primi studi, ideato da Ferrara Off.

I tantissimi eventi del Festival Bonsai, dal 12 maggio al 10 luglio, animeranno, dalla primavera all’estate, il Centro Culturale Slavich di viale Alfonso I d’Este 13 e diversi luoghi della città.

Il programma del Festival Bonsai, ideato e organizzato da Ferrara Off, è costituito prevalentemente da spettacoli selezionati con la seconda Chiamata OFFline, alla quale hanno risposto più di 350 artisti e compagnie provenienti da tutta Italia e dall’estero. La selezione, effettuata da direttore artistico Costa, e da un team di professionisti provenienti dal mondo del teatro, della danza e del teatro ragazzi, ha privilegiato proposte caratterizzate da urgenza, lungimiranza, messa in discussione dei linguaggi convenzionali, necessità di confronto con la realtà ospitante e con il pubblico, adattabilità a spazi di diversa natura.

La maggior parte degli artisti e delle compagnie sono emergenti o di recente formazione. Accanto a loro ci saranno anche autori e interpreti noti e affermati per portare gli spettatori a conoscere differenti linguaggi, temi e generazioni.

“La settima edizione di Bonsai – racconta il direttore artistico Giulio Costa – è quella dello sconfinamento. Si superano i limiti, si mescolano i generi, si confondono gli stili, si esce dagli schemi e dagli spazi, si occupano nuovi luoghi, si va oltre il concetto del tempo, nell’attimo eterno della performance. Accanto ai momenti di spettacolo ci saranno quelli di formazione, con laboratori e seminari gratuiti, che da maggio a luglio animeranno gli spazi di Ferrara Off, ma anche di altri ambienti della città. Si valicano pacificamente i confini per crescere assieme, per andare oltre le costrizioni e le convenzioni, come fa il Bonsai”.

“Quest’anno – ha aggiunto Marco Sgarbi  direttore organizzativo – il festival amplia le collaborazioni, che ci vedono portare gli spettacoli di Bonsai alla Pinacoteca Nazionale, alla Certosa Monumentale e a Nuova Terraviva. Ci saranno poi momenti formativi a libero accesso: incontri su esperienze di microteatro nel mondo, ecosostenibilità degli eventi culturali e rapporto tra arte e intelligenze artificiali e un laboratorio per donne e persone che si identificano come femminili sull’immaginario del cowboy. Ci sarà anche un evento speciale in occasione della Notte Rosa che vedrà il ritorno a Ferrara di Maria Paiato”.

Il calendario consultabile sul sito Ferrara Off, da dove è anche possibile acquistare i biglietti on line. Gli eventi si terranno anche in caso di maltempo nella sede del teatro, in viale Alfonso I d’Este13 a Ferrara. Per informazioni: info@ferraraoff.it, +39 333 6282360.

Ferrara Off è un’associazione di promozione sociale che dal 2013 gestisce l’omonimo spazio dedicato al teatro e alle arti performative, situato sulle Mura della città di Ferrara in viale Alfonso I d’Este 13, nel complesso del Centro Culturale Slavich. Ferrara Off ospita spettacoli, promuove produzioni teatrali proprie, offre formazione, presta gli spazi per attività aggregative, tiene workshop e incontri, organizza festival e rassegne, partecipa a iniziative in rete con altre realtà e in partenariato con le istituzioni.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: