venerdì 24 Maggio 2024

Il teatro di Casa Cervi: il bando

Gattatico, Reggio Emilia.L’Istituto Alcide Cervi, in collaborazione con Cooperativa Boorea, indice il Bando di selezione per il Festival di Resistenza 2024 – Teatro per la memoria che si terrà a Casa Cervi dal 7 al 25 luglio.

Scadenza adesioni al Bando di selezione fissata il 5 maggio.

La Casa colonica abitata dalla famiglia Cervi, luogo reale, spazio della memoria di uno degli eventi più significativi della storia del Novecento, è da tempo importante centro di studio e d’incontri, di ricerca, Museo di storia contemporanea per l’antifascismo e la Resistenza, la democrazia e la giustizia sociale, con particolare attenzione alla Resistenza nelle campagne e ai movimenti contadini.

L’attività dell’Istituto Cervi è caratterizzata da un’intensa progettualità educativa: particolare attenzione è rivolta alle giovani generazioni, guardando al tema centrale della memoria e ai valori di libertà, democrazia, uguaglianza che hanno animato la famiglia Cervi. Particolare attenzione è rivolta al teatro delle scuole.

Fra le attività promosse dall’Istituto, rilevante è il Festival di Resistenza – Teatro per la
memoria che nel 2021 ha festeggiato un importante traguardo: venti anni di teatro come
riflessione sul passato e il presente, guardando al lavoro, alla partecipazione sociale, alla
lotta per i diritti, stimolando emozioni e pensieri.

Il Festival rappresenta il momento culminante dell’impegno teatrale dell’Istituto Cervi, come occasione d’incontro con più pubblici, forma di resistenza che sollecita il dialogo fra i cittadini. Il Teatro come rappresentazione è il momento in cui una società civile mette in scena se stessa, assumendo, nello specifico, il difficile compito di rinnovare la memoria in forma viva, mantenendo alto il dibattito politico e culturale intorno alle più importanti questioni della vita individuale e collettiva.

 

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: