giovedì 20 Giugno 2024

Le Trame Sonore tra i laghi di Mantova

Mantova. Cinque giorni al settimo cielo, dal 31 maggio al 4 giugno nella città dei Gonzaga, con Trame Sonore, che è molto più di un festival musicale. Percorsi tematici, itinerari culturali, workshop e incontri s’intrecciano ai concerti per una manifestazione internazionale che è meeting di artisti dal mondo e omaggio alla musica da camera: nei giorni di Trame Sonore, Mantova, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, si offre ai visitatori in una prospettiva inedita d’incontro tra musica, arte e architettura.

Il Festival festeggia la sua 11ma edizione e rappresenta un’occasione ideale per chi desideri riscoprire una città simbolo del Rinascimento, in una prospettiva originale, attraverso una full immersion nel Bello declinato nelle sue più alte espressioni.

– La cultura è relazione, la città, le sue piazze, i suoi musei, sono patrimonio dei cittadini se vissute, se creano nuove esperienze, accessibili a tutti.- afferma Mattia Palazzi Sindaco di Mantova – Trame Sonore è prezioso esattamente perché fa tutto questo, abbatte le barriere e le distanze tra la solennità dei luoghi e le persone, invita tutti noi  semplicemente a godere della bellezza della musica.

Musicisti di fama nazionale e internazionale e pubblico sono sullo stesso piano, alla stessa altezza, tutti unici e al contempo tutti ugualmente stupiti, avvolti dalla magnificenza artistica e architettonica che la nostra storia ci ha lasciato, chiedendoci di conservare e far vivere. Trame Sonore è una festa bellissima alla quale siamo tutti e tutte invitati e invitate, non serve l’abito, non serve la giacca e cravatta, serve solo la disponibilità di lasciarsi stupire.-

Il festival è organizzato da Oficina OCM che raccoglie e rilancia l’eredità quarantennale dell’Orchestra da Camera di Mantova, nata nella città dei Gonzaga nel 1981, con l’obiettivo di tutelare, diffondere e promuovere un patrimonio tanto prezioso quanto fragile, la musica classica, e l’universo di competenze e valori che vi ruotano attorno.

Oficina OCM è un laboratorio dove si produce a scopo culturale, una bottega d’arte a salvaguardia di un sapere antico ma capace di rinnovarsi nel tempo. L’esperienza pregressa quale eredità sulla base della quale proiettarsi verso progetti futuri, innovativi.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: