martedì 16 Aprile 2024

#Nonsoloscienza, per contrastare la povertà educativa

Brescia. Contrastare la povertà educativa è il cuore pulsante del progetto #nonsoloscienza, un’iniziativa di Fondazione della Comunità Bresciana in partnership con Fondazione del Teatro Grande, supportato da Fondazione Alessandra Bono, per avvicinare gli studenti di Brescia e provincia alle materie scientifiche attraverso il teatro.

Dal 18 marzo partirà il ricco palinsesto di attività che animerà la sala grande del teatro cittadino con conferenze sceniche, incontri scientifici, spettacoli multimediali e laboratori coinvolgenti.

Tutto questo grazie al progetto #nonsoloscienza che, attraverso il teatro e le discipline artistiche, cercherà un dialogo creativo e costruttivo per far avvicinare i giovani alle discipline STEM e migliorare il rendimento scolastico degli studenti nelle competenze di base con particolare attenzione all’integrazione di giovani migranti o rifugiati, i quali potrebbero necessitare di maggiori e diversi stimoli per l’apprendimento e per superare eventuali barriere linguistico/culturali.

Per dare continuità e sviluppo ai progetti dedicati al contrasto della povertà educativa minorile, già attuati dalla stessa Fondazione in rete con numerosi partner locali e nazionali, nonché per ampliare l’offerta didattica e formativa dedicata ai giovani, Fondazione della Comunità Bresciana, in partenariato con Fondazione del Teatro Grande di Brescia e grazie al supporto di Fondazione Alessandra Bono, che si impegna da anni nel sostenere la ricerca scientifica in campo oncologico e nella formazione dei giovani, proporrà un ciclo di incontri dedicati alla diffusione del sapere scientifico, con la finalità di avvicinare le nuove generazioni all’approfondimento delle materie STEM mediante un linguaggio innovativo e accessibile.

Il progetto prevede un percorso formativo dedicato ai ragazzi frequentanti la Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado (biennio) di Brescia e provincia su tematiche attinenti al mondo scientifico, con la collaborazione del Teatro Grande di Brescia.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: