sabato 13 Aprile 2024

Onde musicali sul Lago d’Iseo

Lago d’Iseo, Brescia e Bergamo. Nell’anno di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura, il festival Onde musicali sul Lago d’Iseo, dal 25 maggio al 9 settembre la sesta edizione del festival con 75 concerti tra classica, lirica, sinfonica, cameristica e antica negli incantevoli paesi affacciati sulle due sponde: bresciana e bergamasca. Il festival vedrà, come di consueto, la partecipazione di musicisti affermati e dei più promettenti interpreti della scena internazionale.

Due anteprime speciali inaugureranno la nuova edizione giovedì 25 e venerdì 26 maggio, rispettivamente all’Accademia Carrara di Bergamo e all’Ateneo di Brescia, con l’esibizione del Trio Mirages.

“Onde musicali sul Lago d’Iseo”, che sulle due sponde del Sebino propone dal 2010 concerti ma non solo, assumerà una dimensione extra-large con un cartellone ricchissimo di appuntamenti: la sesta edizione della rassegna, promossa dall’Accademia Tadini di Lovere (Bg) e organizzata con la collaborazione di Visit Lake Iseo (ente di promozione turistica del Lago d’Iseo) e di tutti i Comuni lacustri e di quelli adiacenti, durerà infatti quasi quattro mesi, dal 25 maggio al 9 settembre, con ben 75 eventi in agenda, quasi tutti a ingresso libero e molti dei quali ospitati in suggestivi siti d’arte e in affascinanti contesti naturalistici.

Come di consueto, la direzione artistica è del Maestro Claudio Piastra, chitarrista di fama internazionale che, in veste di solista, ha collaborato e collabora con orchestre, direttori e artisti prestigiosi in tutto il mondo. Afferma Piastra: «È per me un grande orgoglio “firmare”, ancora una volta, il cartellone di questo festival, che da sempre dedica una particolare attenzione ai giovani esecutori di talento. L’aggiunta di 25 concerti ai 50 tradizionali ha reso ancor più impegnativa l’organizzazione, ma in questo modo abbiamo avuto la possibilità di aumentare la presenza dei musicisti emergenti. Ogni anno giungono sulla mia scrivania centinaia di proposte, rendendo sempre più arduo il compito di selezionare. Per fortuna, il talento non manca, anzi, il livello dei giovani interpreti è notevole. Anche in questa edizione proseguiranno le collaborazioni con i Concorsi Internazionali, visto che inviteremo una decina di vincitori, e così pure quelle con i Conservatori e le Accademie italiane ed estere. Ospiteremo, infatti, una trentina di giovani, provenienti da diverse nazioni e selezionati dai nostri Conservatori».

Saranno solo due i concerti a pagamento della sesta edizione di “Onde musicali”: quello in programma a Villa Lanza di Predore (Bg) sabato 22 luglio (alle ore 19 e in replica alle ore 21) con “Le Mezze Stagioni”, a cura di Cesare Carretta e dei Solisti dell’Orchestra Filarmonica Italiana, e quello che chiuderà la rassegna, sabato 9 settembre (alle ore 16 e in replica alle ore 18.30), in un luogo magico: l’Isola di Loreto, con il Rapsodia Saxophone Quartet (info e prenotazioni su www.visitlakeiseo.info/eventi/onde-musicali-2023/).

Spiega Roberto Forcella, presidente della Fondazione Accademia Tadini: «Il festival vuole essere una vetrina per i giovani musicisti emergenti e un veicolo di promozione turistica per il Sebino. Anno dopo anno, stiamo valorizzando i luoghi e i monumenti più prestigiosi del Lago d’Iseo con iniziative culturali all’insegna della qualità. Oltre a fidelizzare un vasto pubblico di appassionati e turisti, il nostro obiettivo è quello di far conoscere le bellezze del nostro territorio a coloro che ancora lo ignorano».

Ufficialmente “Onde musicali” verrà inaugurato giovedì 1 giugno a Iseo (Bs) con il concerto intitolato “Let it Be…atles”, prima, però, giovedì 25 maggio all’Accademia Carrara di Bergamo e venerdì 26 all’Ateneo di Brescia – Accademia di Scienze, Lettere ed Arti avranno luogo due imperdibili anteprime con il Trio Mirages.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: