sabato 13 Aprile 2024

Proposta, il progetto teatrale per la Valle Trompia

Val Trompia, Brescia. Evoluzioni e ritorni nell’anno di Brescia Bergamo Capitale della Cultura, l’edizione 2023 di “Proposta – progetto teatrale per la Valle Trompia”, dal 3 Marzo al 14 Giugno, raggiunge il traguardo della quarantesima edizione.

Un’importante scommessa “vinta”, per promuovere il linguaggio teatrale, giocata in sinergia con il territorio dalla Comunità Montana di Valle Trompia, i Comuni aderenti alla rassegna e la direzione artistica dell’Associazione Culturale teatro terre di confine, nonché con il sistema dell’economia sociale territoriale, con sponsor locali e con il contributo di Regione Lombardia.

All’interno della rassegna verranno messi in scena 20 spettacoli, di cui 2 d’eccezione: “Teatro studio”(Domenica 19 marzo a Gardone V.T. -Inzino) e “Italiani cìncali” (Domenica 2 Aprile a Pezzaze), finanziati da Comunità Montana e da tutti   i Comuni aderenti a “Proposta” in un’ottica condivisa di accessibilità alla cultura.

Una sinergia con le istituzioni che non coinvolge unicamente il settore dello spettacolo ma diversi ambiti culturali: musei, biblioteche, archivi storici, ecomuseo; nonché sociali ed educativi. Una scommessa che vedeva e vede al centro l’importanza di portare la cultura nei luoghi anche “periferici” lavorando senza risparmio di energie e di idealità per abbassare le barriere di accesso alla cultura con una modalità concreta e praticata in 40 anni di storia. Avvicinare Persone e Territorio alla cultura con proposte di qualità riconosciute ed innovative.

In questi 40 anni “Proposta” ha ospitato Artisti poi divenuti parte della storia del teatro contemporaneo italiano. Da sempre ricerca e ospita, infatti, produzioni di giovani compagnie che poi si sono affermate spiccando nel panorama teatrale nazionale ed internazionale per la qualità del lavoro teatrale, della poetica e per la sensibilità artistica.

La forza del progetto teatrale sta nel coniugare il territorio e le sue particolarità con scelte caratterizzate da una poetica legata alle tematiche civili e sociali, e negli ultimi anni, grazie all’elaborazione delle ricerche storiche con nuovi linguaggi, la rassegna mantiene la duplice finalità di promozione dello spettacolo dal vivo e di coinvolgimento della comunità nella convinzione che il teatro debba parlare alla gente del proprio tempo, incoraggiando riflessioni, nuovi pensieri ed intense emozioni.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: