venerdì 21 Giugno 2024

‘Sentiero Rebirth Parth’ a Casalmaggiore

Casalmaggiore, Cremona.L’essere umano ha un potere distruttivo illimitato e sta portando il mondo alla catastrofe. Uniti mano nella mano, avviamo il cammino di una nuova umanità.

Le parole di Michelangelo Pistoletto che nel 2012 lanciava il Rebirth-day, il giorno della rinascita, una festa collettiva che unì tutto il mondo in più di cento interventi artistici tutti raccolti in un video-racconto presentato l’anno successivo al Louvre, durante la mostra personale di Michelangelo Pistoletto “Année 1, Le paradis sur Terre”.

Da allora l’artista ha invitato le persone del Mondo a unirsi in un flash mob globale contro le mostruosità create dall’uomo. “Dal Terzo Paradiso al ‘Sentiero Rebirth Parth” la data scelta è il 21 marzo, equinozio di primavera, giorno della rinascita, della luce invernale che cede il posto alla luce del sole.

Mano nella mano si uniranno il 23 marzo tre Istituti di Casalmaggiore, IC Marconi, IC Diotti, IIS Romani, sotto la giuda dell’ASD Interflumina fulcro sportivo per i giovani del territorio e con una particolare attenzione alla crescita educativa per una società migliore e portatrice dei valori di pace e uguaglianza.

Il giorno scelto è la mattina di giovedì 23, dalle ore 9 alle ore 11 i ragazzi si uniranno al un flash mob globale contro le mostruosità create dall’uomo per realizzare l’evento.

Nell’arco della settimana fra il 20 ed il 27 marzo, l’artista-filosofo Michelangelo Pistoletto  ha proposto che in tutto il mondo, la sua Fondazione è diffusa infatti in moltissimi Paese del Mondo, si realizzino “performances”, una sorta di “PERCORSO della RINASCITA”  contro le mostruosità che l’uomo è stato in grado di creare e che oggi portiamo avanti o abbiamo ereditato.

Mostruosità che, nemmeno tanto  piano, ci stanno portando alla catastrofe : guerra, armi, violenza su tutti e sulle donne e bambini in particolare, diseguaglianza, lavoro minorile, sfruttamento, pregiudizio, razzismo, inquinamento…

La proposta di Pistoletto è quella che in tutte le parti del Mondo si creino azioni da filmare, da caricare sul sito  www.21march23.net al fine di poter creare una  meta-opera da trasformare, virtualmente, in chilometri e chilometri di partecipazione attiva ( a questo contribuiranno due Studenti dell’I.I.S. Romani).

“Uniti mano nella mano” un cordone umano fatto di giovani ed adulti che, partendo da Piazza Garibaldi, con le Dirigenti scolasti che pronunceranno alcune riflessioni sul tema, si dirigeranno sull’argine Maestro di Po per giungere alla Chiesetta di Santa Maria e da lì rientrare presso le relative sedi scolastiche. (Verranno rispettate tutte le normative del codice della strada.)

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: