sabato 2 Marzo 2024

Storia sentimentale dell’arte, un’educazione alla bellezza

Cremona. Lo storico dell’arte Flavio Caroli ospite mercoledì 29 novembre alla Sala Maffei della Camera di Commercio di Cremona per la presentazione del suo nuovo libro “Storia sentimentale dell’arte – Un’educazione alla bellezza”.

A due anni dall’uscita di “I sette pilastri dell’arte di oggi” con cui l’autore, attraversando l’arte del tardo Ottocento e della prima metà del Novecento, componeva un elogio della modernità, Flavio Caroli torna a scrivere di arte e bellezza con un’opera che ripercorre la storia dell’arte creando un parallelo con la sua storia personale di studioso e di uomo.

A ogni fase della sua biografia corrisponde un dipinto, un artista e una stagione creativa che l’autore ricostruisce e racconta con fascino, erudizione e acutezza. A diciassette anni la visita a Recanati sulle orme di Leopardi lo conduce alla «rivelazione» dell’Annunciazione di Lorenzo Lotto e del suo genio ineffabile; il momento più importante nel primo anno di università coincide con l’inaugurazione della Biennale di Venezia: la pop art sbarca in Europa, è il 1964 e Rauschenberg diventa un nuovo punto di riferimento.

Nel 1972 nello studio di un antiquario di Ravenna, assistiamo alla scoperta casuale di una Madonna con bambino firmato da Lucia Anguissola (sorella della più nota Sofonisba) cui seguiranno anni di approfondimenti mentre l’opera scompare misteriosamente. Il percorso è ampio e ricco di capolavori e riflessioni, dalla Lezione di anatomia di Rembrandt alle tele di Pollock, da Rubens a Savoldo, da Grechetto a Cézanne, da Caravaggio a Hockney. E l’esito finale prefigura un’ideale, affascinante, educazione sentimentale dello sguardo.

Storico dell’arte moderna e contemporanea Flavio Caroli ha dedicato i suoi studi alla linea introspettiva dell’arte occidentale con numerose pubblicazioni. Ha organizzato inoltre numerose mostre, collaborato con trasmissioni televisive, con prestigiose riviste specializzate ed è autore di numerosi volumi e saggi.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.
[td_block_social_counter facebook="popolisweb" custom_title="Seguici" style=""]

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: