venerdì 21 Giugno 2024

Un EcoOstello di sport e inclusione

Casalmaggiore, Cremona. “Mettere lo sport al servizio del sociale, in cui i rapporti umani mantengono un valore primario e fondamentale, rappresenta la missione quotidiana del team dell’Associazione Atletica Interflumina, società sportiva costituita nel 1975 a Casalmaggiore (Cremona) per diffondere i valori dell’educazione motoria e dello sport nel Comprensorio Oglio Po.

È scritto nella presentazione della sfida-sogno EcoOstello che la società Interflumina ha intrapreso con il progetto “Sport&Inclusion: Cascina Sereni in Santa Maria dell’Argine, già in cantiere dalla scorsa primavera e che ora si sta concretizzando, nonostante le tante difficoltà, che ha visto anche in questo progetto la vicinanza di Cassa Padana BCC, sempre attenta alle esigenze del territorio.

La Cascina Sereni, futuro AgriEcoOstello, è situata ai margini dei boschi golenali del fiume Po, tra campi coltivati e pioppeti; a poco meno di un chilometro dal fiume, in riva destra dell’argine maestro; argine pedonale e ciclabile chiuso al traffico veicolare a motore riconosciuto come VIA VEN.TO., a 500 metri dagli impianti di atletica leggera di Interflumina.

La società Atletica Interflumina è una benedizione per il territorio abbracciato al grande fiume Po, una realtà che ha plasmato valori nella crescita di migliaia di giovani e, strada, anzi “corsa facendo”, ha saputo forgiare anche atleti da medagli olimpica, come per il gande Fausto Desalu, fresco oro olimpico.

Una grande realtà non si ferma, corsa dopo corsa, sembra con la barra a dritta sulla rotta dei valori che per mezzo secolo sono stati la stella polare: sport che promuove uno stile di vita sano, inclusione sociale, attenzione ai giovani con un modello di Associazionismo che ha travalicato i confini non solo interprovinciali, diventando esempio da studiare e seguire da molti.

Una vocazione per la ASD Interflumina che si avvia nell’unica direzione di desiderare la crescita umana, sportiva, formativa delle persone che “abiteranno” l’EcoOstello facendo del comprensorio Oglio Po un luogo sempre più attrattivo, realmente vicino ai bisogni della gente, fonte di sviluppo sociale ed anche economico.

In questa linea l’EcoOstello mette continuamente in cantiere nuove idee ludico-formative, è difatti in progetto il grande Gioco a percorso Terzo Paradiso: una grande installazione permanente inserita nella pavimentazione dell’aia al centro del complesso agri-turistico. Nata dall’idea di Amilcare Acerbi, pedagogista, è composta da 81 caselle in pietra disposte in modo tale da comporre la forma del Terzo Paradiso, riconfigurazione del segno matematico dell’infinito, simbolo creato dal Maestro Michelangelo Pistoletto e conosciuto in tutto il mondo.

Un grande, gigantesco,  sogno,  per una realtà associativa di volontariato come la nostra che non può avere i “piedi d’argilla” ma che  deve guardare avanti con fiducia, con passione, con realismo e reclutare tutte le migliori energie di testa e di cuore per comprenderne la portata, per assaporarne l’inclusione che realizzare un EcoOstello-Agriturismo sulla Via VenTo, nella Golena del Po ma in “Centro” cittadino, sta a significare.” Racconta il presidente Interflumina Carlo Stassano “ MAB Uomo e Biosfera, il POGRANDE, noi diciamo, semplicemente, “Sport – Salute – Inclusione” , ossia un “Sistema Sport” che pone al centro l’uomo  in quanto sport è salute, sport è amicizia, sport è natura, sport è inclusione; in poche parole: sport è vita.”

Realizzare l’Ostello “Cascina Sereni” in quel luogo di pace e serenità che è la golena del po , a due passi dal centro città di Caslmaggiore al centro del comprensorio Oglio Po, significa realizzare una magia, creare una opportunità dai contorni non ancora percepiti dai più, è per questo che occorre lavorare, informare, comunicare, trasmettere conoscenze, ascoltando le perplessità, gli interrogativi, i dubbi, le preoccupazioni.” Conclude Carlo Stassano.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: