mercoledì 7 Dicembre 2022

Àperion, percorsi nel sacro al castello di Padernello

Padernello, Brescia. Scriveva Dario Fo: L’idea di non esistere più di sparire per sempre è insostenibile per la mente umana.

Le nebbie ottobrine inducono alla meditazione e tra le mura del maniero di Padernello, Don Pierantonio Lanzoni, teologo, ci introduce nell’ÀPEIRON (dal greco, Infinito). Una proposta di riflessione su temi religiosi, percorsi nel sacro. Considerando il “sacro” come l’idea capace di riassumere il senso dell’esperienza umana vissuta a livello di religione, si vuole offrire la possibilità di accostarsi a temi e argomenti che toccano l’uomo nella sua capacità di aprirsi verso una realtà che lo supera e lo trascende in un orizzonte infinito.

Nella storia del pensiero, l’immortalità è declinata in modi diversi. Il comune denominatore delle varie concezioni in materia è l’idea, anzi la voglia di sopravvivere alla propria attuale esistenza terrena. La fede nella sopravvivenza dopo la morte è stata fin dall’inizio legata alla religione ed è documentata a diversi livelli di cultura.

Indagare i temi che l’idea di immortalità porta con sé (reincarnazione, risurrezione, vita eterna, ecc.) permette di definire meglio l’idea di sé e, al tempo stesso, apre al confronto con la pluralità di forme e di espressioni in cui il concetto di “aldilà” è stato pensato.

I prossimi incontri:

venerdì 7 ottobre: La reincarnazione

venerdì 14 ottobre La risurrezione del corpo

venerdì 21 ottobre La speranza di vita dopo la morte

venerdì 28 ottobre Vita eterna?

Tutti gli eventi sono gratuiti a prenotazione obbligatoria: Fondazione Castello di Padernello tel. 030.9408766

Il concetto di ápeiron fu ideato da Anassimandro, filosofo della scuola di Mileto, il quale concepiva l’ápeiron non come una miscela di elementi, ma piuttosto un’unica materia nella quale i vari elementi non sono ancora distinti. Secondo Anassimandro, quindi, l’ápeiron è una materia indeterminata, oltre che infinita. Questo principio abbraccia e governa tutto ciò che è, regolando di conseguenza la nascita e il dissolvimento di ogni realtà secondo una legge cosmica. (fonte Wikipedia)

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,371FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: