martedì 21 Maggio 2024

Festival LeXGiornate

Brescia. “Verso nuovi futuri” è il claim della diciottesima edizione Festival LeXGiornate , nell’intenzione di sottolineare la direzione di un percorso in costante evoluzione, pur nel segno della continuità e delle collaborazioni virtuose, dei format più amati dal pubblico (come i concerti e le conferenze) ma pure delle proposte più eclettiche e sperimentali, attraverso le voci e le testimonianze di ospiti illustri che anche quest’anno daranno luce a una lunga storia artistica e culturale radicata nel cuore della città. Quella, appunto, de LeXGiornate, organizzato dalla Fondazione Soldano, con la direzione artistica di Daniele Alberti.

Ma il Festival quest’anno non inizia a settembre. È già iniziato da tempo. Centrale infatti, per la Fondazione, è il rapporto con i giovani e con il mondo della scuola, con cui da gennaio è iniziato un intenso e appassionante lavoro imperniato intorno alle parole chiave che animeranno il Festival. Di qui la volontà di questa edizione speciale del Festival di vivere momenti di grande impatto e rilievo all’interno di alcuni importanti plessi scolastici della nostra città e del nostro territorio: dal grande concerto di apertura di un giovanissimo talento del panorama internazionale, Frida Bollani, all’Istituto Cesare Arici, all’incontro tra il cibo e la poesia del teatro al Liceo Fermi, dall’energia jazz di Paolo Fresu negli spazi dell’Istituto Pastori alla potenza musicale e multimediale dello spettacolo di chiusura, di nuovo nel cortile dell’Istituto Arici.

Parallelamente, secondo la grammatica del Festival, prenderanno forma molteplici occasioni di incontro tra i grandi nomi della cultura e i giovani delle scuole e alcuni eventi speciali dedicati all’orientamento in uscita insieme all’Ufficio Scolastico Territoriale. Tutti gli eventi saranno accompagnati e affiancati dalla presenza di moltissimi giovani studenti e studentesse, veri protagonisti non solo del nostro futuro, ma fin da ora del nostro presente.

Un calendario di eventi il cui obiettivo è intercettare i segni della contemporaneità e di un mondo in costante evoluzione, per tradurli in eventi ed esperienze multiformi che, mai come quest’anno in cui Brescia è assieme a Bergamo Capitale italiana della Cultura, intendono tracciare un punto di contatto tra passato, presente e, appunto, “nuovi futuri”.
Anche quest’anno una delle anime portanti del Festival sarà la grande arte della musica e del teatro, che illuminerà molteplici spazi della cultura della nostra città, passando attraverso sperimentazioni, incroci letterari, nuovi suoni e situazioni inedite. Un viaggio artistico senza confini e senza barriere, illuminato da artisti di caratura internazionale: linguaggi, saperi ed esperienze immersive in un unico mosaico denso di significati e dal forte impatto emozionale.

“Per quanto paradossale possa sembrare,
non è meno vero che la vita imiti l’arte
più di quanto l’arte non imiti la vita”.
(Oscar Wilde)

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: