Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona.  Si rinnova, come ogni anno, il Premio Telli, la borsa di studio assegnata agli studenti meritevoli che frequentano i corsi di studio di fisioterapia alla sezione di Cremona, grazie al contributo di Cassa Padana, che ha sostenuto l’iniziativa sin dalla prima edizione, rappresentata da Fabio Tambani direttore distretto di Cremoma.

Un premio alla memoria di Roberto Telli, giovane studente cremonese e promettente atleta, appassionato di basket, mancato prematuramente in un incidente stradale nel gennaio 2008. Si era laureato in Fisioterapia nel 2005. Gioviale e solare ha lasciato un profondo ricordo nella comunità, che ogni anno lo vuole ricordare con le borse di studio e durante l’estate con l’evento Classics’Streetball – Memorial Robi Telli, un torneo di streetbasket 3×3, nato nel 2008 per volontà dell’associazione Gli Amici di Robi.

Tre sono state le tesi premiate per il biennio 2021-2022, tre studenti che hanno frequentato il corso di laurea in Fisioterapia dell’Università di Brescia, sezione di Cremona.

Tommaso Consoli e Silvia Rossi si sono aggiudicati il primo posto con una tesi dedicata alle  “Problematiche del rachide: analisi e confronto della variazione della sintomatologia causata dalle soluzioni telematiche DAD e smart working”, relatore Roberto Bosoni.

Simone Pala e Vera Pretto con la tesi “Instabilità posturale e rischio di caduta nei pazienti affetti da atassia cerebellare: una revisione della letteratura sui principali trattamenti riabilitativi”, si sono aggiudicato il secondo posto con il relatore Gennuso Michele  E correlatore Annamaria Stefanini

Il terzo posto  con la tesi sulla “Riabilitazione neuromotoria pediatrica nella prima fase deambulatoria della distrofia muscolare di Duchenne: revisione della letteratura e indagine sulla pratica clinica dei fisioterapisti”, è andato a Chiara Dittamondi ed Enea Urbani  con relatore Luis Miguel Fontanillas Rodriguez e  correlatrice Daniela Aprile.

Erano presenti alla premiazione il campione paralimpico di nuoto Efrem Morelli con Alceste Bartoletti co-fondatore del “tennis in carrozzina” e Andrea Pedroni Presidente Rotary Club Cremona.