martedì 16 Aprile 2024

La Grande Notte del Jazz al teatro Grande

Brescia. La Grande Notte del Jazz fa il suo ritorno al Teatro Grande sabato 6 aprile con la sua settima edizione. Sette ore di musica dal vivo con più di 40 artisti provenienti sia dal contesto europeo, ma anche da paesi oltre oceano, per una maratona musicale che ogni anno affascina il pubblico sia per l’originalità delle proposte.

L’edizione 2024 riconferma la formula dei tre percorsi musicali “Air, Ground e Fire” che si alterneranno a partire dalle 17.30 negli spazi del Teatro Grande: il Ridotto, la Sala Palcoscenico Borsoni e il Salone delle Scenografie saranno i luoghi più intimi del Teatro che trasporteranno il pubblico in un vero e proprio viaggio musicale.

A differenza delle scorse edizioni, l’atteso concerto in Sala Grande sarà quest’anno proposto in seconda serata alle 22.30 e acquistabile anche singolarmente.

Infine, solo per chi avrà acquistato i limitati biglietti aggiuntivi per la richiestissima “Late Night Jam”, la maratona musicale di sabato 6 aprile si prolungherà fino a mezzanotte e trenta per una chiusura di serata in stile jazz club che vedrà esibirsi alle ore 23.45 alcuni tra gli artisti impegnati nei numerosi appuntamenti della giornata.

E inoltre nel salone Pietro Da Cemmo del Conservatorio Luca Marenzio alle ore 11 Lectio Magistralis con Aruán Ortiz. Il noto pianista e compositore, originario di Santiago, illustra al pubblico il suo lavoro di reinvenzione radicale delle musiche e delle danze tradizionali. È questo lo sfaccettato pianismo cubano-cubista di Aruán Ortiz, la cui musicalità, sempre ritmicamente effervescente, ridefinisce le radici afro-cubane e afro-americane echeggiando gli idiomi della sua terra natale – dalla Tumba francese al Changui, dal Batanga al Montuno e Yambù – e rileggendo gli storici frutti della diaspora africana alla luce di strutture, tecniche e sistemi musicali diversi, sotto l’attenta sorveglianza di un’improvvisazione mai sazia. Ingresso libero fino a esaurimento posti. L’evento si svolge in lingua inglese

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: