venerdì 23 Febbraio 2024

Pressione Bassa, arte teatrale per tutti

Brescia. L’affermata e longeva proposta teatrale Pressione Bassa ritorna con la nuova stagione 2023/24 riapre con tante novità e produzioni che spaziano dai drammi alle commedie, con la speranza che sempre più spettatori si appassionino all’arte teatrale.

Ideata da Sergio Mascherpa e organizzata dal Teatro Laboratorio di Brescia, nata ormai nel 1995 e giunta alla sua 28° edizione, anche quest’anno si prefigge di sostenere con maggior forza  l’attività culturale del territorio, soprattutto in ambito provinciale. Gli appuntamenti teatrali in cartellone partiranno a settembre fino a metà aprile prossimo e saranno fortemente diversificati.

Un’offerta teatrale che si rivolge a un’ampia fascia di pubblico con proposte che vanno dalla prosa al teatro comico, dal teatro danza al teatro ragazzi, dalla clownerie musicale agli spettacoli sulla memoria, Senza tralasciare quelli dialettali e non per ultimo quelli dedicati alle donne.Una proposta quella di Pressione Bassa 2022-2023 estremamente ricca, con nomi di grande richiamo (ad esempio la Compagnia Abbondanza Bertoni o Paolo Nani) ma anche debutti di prime produzioni.

In collaborazione con 22 virtuosi comuni della provincia di Brescia, (Bagnolo Mella, Castel Mella, Castenedolo, Cellatica, Corzano, Flero, Gargnano, Gavardo, Gottolengo, Gussago, Lograto, Nuvolento, Offlaga, Ospitaletto, Passirano, Pompiano, Rezzato, San Zeno, Trenzano, Verolanuova, Verolavecchia, Villanuova sul Clisi), la Fondazione Castello di Padernello e l’Associazione Artemisia di Bagnolo Mella.

Pressione Bassa è stata in grado di creare un circuito radicato e diffuso sul territorio provinciale, grazie a una collaborazione concreta e durevole con amministrazioni impegnate a promuovere proposte culturali di qualità e a sostenere attraverso l’arte i legami di comunità. Amministrazioni, fondazioni e associazioni che quest’anno hanno trovato un supporto nella Fondazione Provincia di Brescia Eventi.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.
[td_block_social_counter facebook="popolisweb" custom_title="Seguici" style=""]

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: