martedì 16 Aprile 2024

Tennis in carrozzina

Cremona. Sport è tra i classificati ai giochi paralimpici il tennis in carrozzina è una solida realtà sportiva alla Canottieri Baldesio sulle rive del Po, da anni è un’attività che impegna atleti in tornei a livello nazionale e internazionale.L’ultimo si è svolto lo scorso fine settimana per la seconda edizione del torneo di tennis in carrozzina Memorial Neno Petesi, per ricordare un amico tragicamente scomparso e un valido tennista che per diversi anni ha vestito con impegno e dedizione la maglia della Canottieri Baldesio e a cui è stato dedicato il Palazzetto della società rivierasca.

Organizzato con formula “rodeo”, ha previsto la partecipazione di otto giocatori divisi in due gironi, che si sono sfidati “all’italiana” in gare di singolare e di doppio.

Nel primo girone erano iscritti Costantin Mircea, Matteo Sbordi, Salvatore Dugo (Can. Baldesio) e Giampietro Risieri (Al Tennis di Crema), nel secondo girone Alberto Moia e Moreno Monti (Mettiti in gioco Gallarate), Giordano Zavattoni (Can. Baldesio) e Manuel Zorzetto (Republic Tennis Club Jesolo).

Dopo due giorni di intensi incontri, dove tutti i giocatori si sono sfidati tra di loro, sono risultati vincitori nel primo girone il nostro Matteo Sbordi e nel secondo girone Manuel Zorzetto.

Presenti alle premiazioni la compagna di Neno, Michela, alcuni dei familiari e tanti amici, tra cui anche tennisti baldesini Giovanni Zeni, Dario Benazzi e Chiara Pedroni, non iscritti al torneo in quanto ancora fermi ai box ed in via di recupero.

Anche Alceste Bartoletti e Roberto Bodini, rispettivamente team manager e allenatore della squadra, si sono dichiarati soddisfatti per le positive indicazioni sullo stato di forma dei ragazzi, in vista dei prossimi impegni cui saranno chiamati nell’intensa stagione agonistica appena incominciata.

 

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: